Ancora una volta persone sorde senza diritti

0
591 Numero visite
PUBBLICITA

Abbiamo seguito con grande partecipazione ed accolto con entusiasmo l’approvazione della legge Regionale 6/2015 “Disposizioni per la promozione del riconoscimento della lingua italiana dei segni e per la piena accessibilità delle persone sorde alla vita collettiva. Screening uditivo neonatale”.

PUBBLICITA

20 febbraio 2017

Finalmente la regione Lazio ha garantito i diritti alle persone sorde negati da troppo tempo.

La legge finanziata per gli anni 2015, 2016 e 2017 con dei fondi insufficienti, ma significativi in questo momento di crisi, attende ancora l’approvazione del regolamento attuativo.

Questa è una grave inadempienza perché non abbiamo la minima certezza che i fondi degli anni passati siano vincolati e spesi per gli obiettivi della legge 6/2015.

Chiediamo quindi:

–  che i fondi del 2015 e 2016 vengano destinati alle persone sorde,

–  che il regolamento attuativo venga finalmente approvato senza ulteriori ritardi nel testo condiviso con le associazioni dei sordi e sordociechi.

Le associazioni:

AFISBi

ANIOS

Arte&Mani

CNR- ISTC

CODA Italia

EDBU

Gruppo SILIS

ISSR

Il Sentiero Dorato

Movimento LIS Subito

Officina LIS

Sotto un unico cielo Onlus

Responsabile comunicazione stampa LISSUBITO
http://www.lissubito.com/

 

PUBBLICITA
Notizia