Bonus viaggi disabili e legge 104/ Come funziona: da Trenitalia al trasporto pubblico locale

Bonus viaggi disabili, tutti i disabili titolari di legge 104 hanno la possibilità di risparmiare sui costi del biglietto grazie ad iniziative di aziende private ed enti locali

0
839 Numero visite
PUBBLICITA

Alcune aziende pubbliche offrono bonus viaggi per disabili, agevolazioni per viaggiare rivolte ai portatori di handicap e titolari di legge 104. I disabili infatti potranno accedere alla carta blu legge 104 di Trenitalia, per viaggiare in modo agevolato anche durante l’estate dove il caro prezzi dei biglietti si fa sentire di più.

PUBBLICITA

di Maria Melania Barone

Bonus viaggi disabili: Trenitalia ed enti pubblici

La carta blu di Trenitalia permette di acquistare un biglietto unico base al prezzo intero, valido sia per il disabile sia per il suo accompagnatore.

Si tratta dunque di un risparmio già del 50% a cui è possibile aggiungere altre agevolazioni, come la tessera scontata per il trasporto sui mezzi pubblici valida per tutti i disabili che abbiano una percentuale tra il 51 e il 100%.

In questo caso però si tratta di una agevolazione del trasporto pubblico locale per cui è necessario fare domanda al comune, corredandola anche della copia del verbale del decreto di invalidità.

Bonus viaggi disabili: requisiti

Per quanto concerne la prima agevolazione del bonus viaggi disabili, potrà essere rilasciata la carta blu di Trenitalia a tutti i titolari di legge 104 che abbiano una disabilità che necessita dell’indennità di accompagnamento oppure di indennità di comunicazione. È necessario tuttavia essere residenti nel territorio italiano.

Per ottenere il bonus viaggi disabili, sarà dunque necessario mostrare il certificato di invalidità rilasciato dall’INPS, dalle commissioni mediche ASL oppure il verbale di accertamento di invalidità civile che rientri nelle citate categorie per ciechi assoluti o totali oppure per coloro che sono sordomuti e quindi siano provvisti della certificazione di sordomutismo da parte delle Asl o dell’INAIL oppure del verbale di accertamento inviato dall’INPS

Una volta compilato il modulo carta blu, questo può essere consegnato agli uffici appositi di Trenitalia di assistenza clienti oppure presso le biglietterie della stazione.

Il biglietto che è possibile acquistare con carta blu, è un biglietto di tariffa base, non scontato, valido per due persone. Qualora però il titolare della carta blu sia un bambino di età compresa entro i 15 anni, il biglietto potrà essere erogato con lo sconto del 50%.

Qualora invece il bambino abbia un età compresa tra 0 e 5 anni, il biglietto sarà gratuito.

 

Notizia