“La famiglia, un valore da riscoprire ai nostri tempi”. Anche quella del mondo della disabilità?

0
1.322 Numero visite
PUBBLICITA

Ancora una volta Papa Francesco ha ripreso la tematica del concetto Famiglia il 5 novembre 2016 nell’occasione del Pellegrinaggio Giubilare della Famiglia degli Asburgo, perché “ Quello della famiglia in senso largo, con la ricchezza dei suoi legami e della sua varietà, è un valore da riscoprire ai nostri tempi”.

PUBBLICITA

famiglia-300x266“La famiglia cristiana è il primo terreno in cui i semi delle vocazioni, a partire proprio da quella coniugale, che è una vera e propria vocazione possono germogliare e svilupparsi”, afferma il Vescovo di Roma, esprimendo la Sua gioia nell’aver appreso “che nella nuova generazione della famiglia degli Asburgo sono maturate alcune vocazioni al sacerdozio e alla vita consacrata”.

Ricordando il Beato Carlo d’Austria Papa Francesco afferma ancora “ la sua presenza spirituale in mezzo a voi, fa si che la Famiglia Asburgo è “ attivamente presente nell’oggi della storia” in organizzazione di solidarietà e promozione umana e culturale “ ed il Beato “ fu un buon padre di famiglia e come tale un servitore della vita e della pace”.

Oggi novembre 2016  vive in libertà, nella pace, nella giustizia la famiglia dei poveri, degli emarginati, dei disabili ?

Il quotidiano antagonismo politico e quel negare ogni valore etico, sono elementi che avvelenano l’atmosfera e fanno perdere di vista le priorità che il  n/s Paese vuole e necessita dove possono svilupparsi i diritti umani, i principi civili, cristiani, sociali, valori fondamentali per la vita della famiglia .

Il versante della famiglia, della morale, della libertà va difeso innanzi alla politica, al mondo dei mass media, ai contestatori, tutti, quasi uniti con la scusa ed in nome della parola libertà ( noi aggiungiamo libertinaggio) la contrastano e quindi non si può né si deve tacere .

La Chiesa si è sempre opposta coraggiosamente a questa “strategia devastante”, i politici cattolici forse con una formulazione un po’ tiepidina !

Il n/s Paese è costantemente “preso” nella litigiosità politica con scambi di accuse senza minimamente avvertire se emergenze della crisi economica,  politica, economica sono insistenti, dove esigenze sono urgenti come quelle di particolare tutela ed assistenza sanitaria ed ospedaliera per categorie di pazienti fragili come persone in età avanzata, disabili psico-fisici, malati terminali, siano degne di essere chiamati tali e lasciati nell’angolo più buio del buon senso !

Purtroppo oggi 2016 la famiglia è nel turbinio delle contraddizioni, degli assalti, delle vessazioni, ma costituisce la principale capacità di relazione sociale, perché senza famiglia non c’è socializzazione.

Anche se si parla di aiuti alla famiglia nelle politiche sociali, continua la cultura di voler prestare cura ad altri “problemi” dimenticando la famiglia ( che non è solo quella dei pannolini, assegni familiari o quant’altro), ma anche quella dove “impera” un disabile fisico e dove insiste un handicappato psichico e dove avvengono tragedie che quasi ogni giorno la cronaca ci fa tristemente conoscere .

Ma quando verranno quelle riforme che fanno parte di quelle riforme tanto decantate, in particolare dell’assistenza psichiatrica attese da oltre 38 anni ?

In questa n/s società che si dibatte in serie difficoltà economiche, morali, violenze in famiglia, nelle strade, nelle case, negli stadi, disagi giovanili, droga, eutanasia, depressione, malesseri che largamente soffre, se si tenta di distrugge la famiglia, ma come si possono riconquistare i valori umani e fondamentali che regolano la vita e la libertà verso gli esseri umani, specie se sofferenti come gli handicappati psico-fisici ?

 

“La sua presenza spirituale” dice Papa Francesco “ del Beato Carlo d’Austria in mezzo a voi fa sì che la famiglia Asburgo non sia oggi rivolta al passato in maniera nostalgica”, rievocando e facendo riferimento i n/s strani tempi “ ma, al contrario, attivamente presente nell’oggi della storia con le sue sfide e i suoi bisogni”, come dimostra il fatto che “alcuni tra voi rivestono ruoli di primo piano in organizzazioni di solidarietà e promozione umana e culturale; come pure nel sostenere il progetto di Europa come casa comune fondata sui valori umani e cristiani “, dove “ la famiglia è un valore da riscoprire ai nostri tempi ”:

E con le sagge parole del Santo Giovanni Paolo II° : “ Andiamo avanti con speranza“ !

Previte

http://digilander.libero.it/cristianiperservire

 

La nostra Associazione per la promozione sociale costituita nel maggio del 1994 non ha richiesto nè gode di contributi economico-finanziari palesi od occulti.

Notizia