I cani ed i gatti devono essere abbandonati nel periodo estivo, così come sono lasciati soli i disabili fisici e gli handicappati psichici?

0
1.078 Numero visite
PUBBLICITA

E’ una crudeltà, una vera crudeltà: ogni anno puntualmente nel periodo estivo una “circostanza”riempie le pagine e le trasmissioni TV dei mass media provocando indignazione nell’opinione pubblica, ma anche un senso di ribellione, che fa sorgere iniziative, manifestazioni o quant’altro contro l’abbandono di animali domestici, un tragico, incivile malcostume che purtroppo dilaga in Italia e che disapproviamo !

PUBBLICITA
Cane_abbandona_padrone
Non dategli la possibilità di fare questo a voi (nonciclopedia.wikia.com/wiki/)

Come apprendiamo dalla stampa, secondo l’Eurispes ogni anno vengono abbandonati circa 350.000 animali domestici, specie cani e gatti e si cerca di sensibilizzare, ed è giusto, cittadini od Enti contro l’abbandono di questi animali tanto che il n/s Paese in Europa occupa i primi posti in questa non certamente civile “graduatoria”.

Non abbiamo dubbio, siamo per il rispetto degli animali per quel senso civico di osservanza della legge contro il randagismo e per la protezione di questi amici a 4 zampe, poiché la civiltà di un popolo si dimostra, anche, in questi “riconoscimenti ”.

Ogni giorno la “politica” va in fibrillazione, ma variegati problemi sociali gravi ed urgenti aspettano, altri si “affacciano” a “rallegrare” il vivere quotidiano .

Notizie vivamente diffuse dai mass media inoltrano della scoperta di canili lager nelle varie Regioni Italiane, ma con tutto il rispetto che nutriamo per gli animali domestici, non possiamo non rilevare che a volte vengono promossi nella serie “A” della considerazione sociale, mentre molto poco viene valutato il genere umano e quasi nulla la vita umana ! E’ una triste, tragica,incivile realtà !

Ma nella “legge di stabilità” in discussione al Parlamento, non sappiamo se sono stati destinati contributi per canili che proteggono animali, anche randagi, in assenza dei patrocinatori giusti al posto giusto per altre “incivili avversità “ .

Da nord al sud d’Italia altri problemi esistono, altri “avvenimenti” perdurano nell’ambito di un contesto molto difficile della sicurezza sociale dove abbiamo conosciuto e constatiamo silenzi, ipocrisie, contraddizioni ed anche storie straordinarie di grande coraggio e sofferenza nelle famiglie dove esistono anziani maltrattati, donne trucidate, disabili fisici e malati psichici, quest’ultimi sempre alla ricerca di una soluzione al loro status sociale che dura da ben 38 anni !

Il più delle volte si tratta di storie isolate che non producono notizie o che investono parte di cittadini incapaci di scendere in piazza per “gridare” il loro disagio verso i quali le Istituzioni poco hanno fatto e poco continuano a fare. VERGOGNA !

Il Paese deve conoscere anche questi “avvenimenti” e le forze politiche e parlamentari devono assumersi le proprie responsabilità verso la n/s civile società, in quanto anche questi “cittadini malati” beffati dalla vita devono avere anch’essi, come gli animali domestici e forse qualche cosa in più, riconosciuta, valutata, rispettata e promossa insieme alla loro vita, anche i loro diritti.

Resta incomprensibile questa totale assurda incivile indifferenza delle Istituzioni a questo grave disagio sociale !

E con le sagge parole del Santo Giovanni Paolo II° :” Andiamo avanti con speranza !”

Previte

http://digilander.libero.itcristianiperservire

La nostra Associazione per la promozione sociale costituita nel maggio del 1994 non ha richiesto né gode di contributi economico-finanziari palesi od occulti .

 

Notizia