Caltanissetta. Disabili uditivi chiedono risposte ed aggiornamenti al presidente provinciale dell’ENS

0
31 Numero visite
Pubblicità

CALTANISSETTA. Riceviamo e pubblichiamo lettera dei disabili uditivi e della comunità sorda di Caltanissetta con la quale chiedono al presidente dell’Ens della provincia di Caltanissetta risposte ed aggiornamenti. (ilfattonisseno.it)

Pubblicità

Scriviamo in questa lettera che ci rivolgiamo al presidente della sezione provinciale dell’Ente Nazionale Sordi di Caltanissetta il quale ha pubblicato una foto su un social network del suo profilo personale, cioè privato.

A questo punto, ci storce il naso, dato che noi siamo delle persone sorde iscritti da anni nell’associazione per disabili uditivi che per legge tutela e protegge gli interessi delle persone con disabilità uditiva del territorio provinciale di Caltanissetta.

Noi ricordiamo che nel 2016-2017 su iniziativa di alcuni gruppi politici presenti nella provincia di Caltanissetta avevano iniziato delle iniziative in favore per i disabili sordi nisseni nei consigli comunali con delle mozioni, proposte, che finora siamo in attesa da anni delle risposte dall’ENS di Caltanissetta.

Di recente abbiamo saputo che il presidente è andato dall’appuntamento con il sindaco di Caltanissetta per discutere per gli immobili in affitto. Noi vogliamo sapere a che punto sono l’abbattimento delle barriere di comunicazioni come previsti per legge dello Stato per integrare e migliorare le difficoltà delle comunicazioni tra noi sordi e “non sordi”.

In quegli anni 2016-2017 cosa hanno prodotto per abbattere le barriere delle comunicazioni, cioè hanno riconosciuto la LIS o meno nei Consigli Comunali di tutta la provincia di Caltanissetta? Perchè il presidente non usa il sito web istituzionali? Perchè il presidente dell’ENS non ci comunica degli aggiornamenti istituzionali? E’ per suoi capricci personali o ha la cura di tutelare i sordi nisseni? Vogliamo risposte ed aggiornamenti da parte del presidente dell’ENS di Caltanissetta!”.

I disabili uditivi e la comunità sorda di Caltanissetta

 

Notizia