Coronavirus, Montaruli (FdI): “Lingua dei Segni in conferenza stampa e negli ospedali”

0
91 Numero visite

“La Lingua dei segni entri nell’emergenza coronavirus. Dai video degli annunci di Conte, senza neppure sottotitoli, ai reparti di terapia intensiva”.

A chiederlo è la parlamentare di Fratelli d’Italia Augusta Montaruli.

L’esponente di FdI spiega: “In Italia sono 250mila le persone che hanno una sordita grave o profonda. In questa emergenza non possiamo permettere che qualcuno di loro rimanga senza informazioni corrette e senza supporto nell’ospedalizzazione, che necessariamente esclude figure amiche o parenti per evitare i contagi. Sono molto preoccupata. Se un udente viene intubato in quella situazione drammatica sente le indicazioni del medico e risponde con gli occhi”.

“Rischiamo invece di avere a breve pazienti sordi che non riescono a interagire con il personale sanitario, che a causa del mancato riconoscimento della legge, non è mai stato preparato a questo. Le unità di crisi, quando si registra un sordo con coronavirus, devono garantire misure straordinarie affidando interpreti lungo tutto il decorso della malattia”.

http://www.torinoggi.it/

Newsletter