Lecco, SOS emergenza sordi: una app per permettere ai non udenti di contattare la PL

0
86 Numero visite

Al via il progetto sperimentale “SOS emergenza sordi” nella città di Lecco che permetterà alle persone non udenti di comunicare in modo privilegiato con la polizia locale in situazioni di emergenza o pericolo avvalendosi dell’app Telegram.

Questa mattina in Comune è stata presentata l’iniziativa che ha unito, nella scorsa primavera, l’Associazione di Promozione sociale Emergenza Sordi e la sezione di Lecco dell’Ente Nazionale per la protezione e assistenza dei sordi Onlus ENS, che ha deciso di sposare la proposta in ragione del fatto che rappresenta un’ulteriore opportunità di inclusione e garanzia dell’accessibilità delle persone disabili nella vita della città.
Francesca Bonacina, Vicesindaco di Lecco, ha fatto gli onori di casa e spiegato come si è evoluto “SOS emergenza sordi” nel tempo: “Oggi ci troviamo qui perché l’associazione l’Associazione di Promozione sociale Emergenza Sordi ha proposto al Comune un progetto per andare incontro alle difficoltà che le persone non udenti vivono in situazioni di emergenza quotidiane. Noi, come pubblica amministrazione, abbiamo cercato di trovare la modalità adatta per migliorare la comunicazione dei sordi con la polizia locale attraverso un canale privilegiato. L’ENS ha poi testato se nel territorio lecchese questo progetto potesse essere utile nella vita quotidiana e se fosse quindi realizzabile”. In particolare, nel Comune di Lecco, grazie alla collaborazione con la polizia locale sarà possibile effettuare due tipi di segnalazione: SOS incidente ed SOS ostacolo su parcheggio. L’applicazione supporta anche la localizzazione geografica-automatica sul dispositivo in uso, al fine di meglio rispondere alle esigenze di emergenza legate alla segnalazione ricevuta. “Abbiamo accolto con grande entusiasmo questa proposta che è un modo diverso di comunicare preciso e puntuale. La nostra centrale operativa accoglie tutte le richieste di intervento ed in questo caso la app ci consente di andare nel punto in cui la persona ha bisogno di noi. Le casistiche sono molteplici: dal sinistro stradale all’emergenza in caso di pericolo o aggressione. La nostra funzione è inclusiva, ovvero vogliamo accogliere ogni richiesta da parte di ogni singolo cittadino. Questa è un’innovazione e il progetto di inserisce nel modo appropriato nella modernizzazione della nostra centrale” ha spiegato Monica Porta, comandante del corpo di Polizia Locale di Lecco. Presente il Presidente Emergenza Sordi APS Luca Rotondi ha chiarito: “Questo progetto ci permette di rafforza la nostra inclusione piena nella società. Ringrazio il lavoro della polizia e del Comune di Lecco che hanno capito il nostro bisogno e la necessità di farci sentire parte appieno del tessuto sociale. Grazie!”.
Angelo Brigatti di ENS Lecco ha sottolineato come in una situazione di emergenza la persona sorda si trova veramente in difficoltà e chiedere l’aiuto necessario diventa un’impresa se non si trova qualcuno in grado di comunicare con il linguaggio dei segni. Questo servizio di ultima generazione va ad integrare il numero unificato di emergenza 112 che da un mese ha inserito un’opzione ‘non vocale’ per le persone sorde.
Il progetto è in linea con l’articolo 9 comma 1, lettera b) della Convenzione ONU sui diritti dei disabili che impone ai governi di garantire l’accessibilità “ai servizi di informazione, comunicazione ed altri, compresi i servizi elettronici e quelli di emergenza” e l’obiettivo della sperimentazione è l’inclusione sociale facilitando la comunicazione, in modo efficiente e puntuale, in caso di emergenza con le autorità.

COME FUNZIONA?

– Registrarsi al servizio – Le persone sorde interessate residenti a Lecco devono compilare e firmare il modulo specifico e inviarlo o presentarlo alla sezione provinciale di lecco dell’ENS.
– Chi non è iscritto all’ENS può inviare il modulo al servizio comunicazione del Comune di Lecco alla mail: segreteria.comunicazione@comune.lecco.it
– Allegare fotocopia del documento valido
– Il richiedente riceverà conferma della registrazione avvenuta, con le informazioni importanti sull’uso di Telegram.
– Le segnalazioni possono essere fatte tutti i giorni, inclusi i festivi, dalle 7 alle 24.

COME FARE UNA SEGNALAZIONE?

– Aprire Telegram (su cellulare o tablet o computer)
– Testo del messaggio da inviare indicando quale tipo di SOS: SOS INCIDENTE (auto, moto, bici, pedone) SOS PARCHEGGIO (ostacolo su parcheggio, parcheggio irregolare e/o su posto disabile o su passo carraio)
– Premere la graffetta e premere e inviare la “propria posizione corrente” e attendere una conferma dalla Polizia locale di Lecco.

https://www.leccoonline.com/
Ringraziamo Luca Rotondi del Vando per la segnalazione
Newsletter