Tripodi (FI) a San Luca: dalla legalità alla disabilità, senza sosta l’impegno politico

0
242 Numero visite

Non conosce soste l’impegno sul territorio del Collegio Calabria Sud, di Maria Tripodi, che con una serie di iniziative tocca temi di stretta attualità care ai cittadini.

Dopo la sanità e la sicurezza delle coste, con le visite all’Ospedale del Basso Jonio e alla Guardia Costiera di Soverato, la parlamentare ha avuto un colloquio con il Cav. Mirijello Presidente Regionale (Ens) Ente Nazionale Sordi, dove ha assicurato che «il movimento di Silvio Berlusconi oggi come ieri è pronto a fare la propria parte per garantire eguali diritti e pari dignità alle persone disabili, perché là disabilità – ha continuato l’esponente azzurra – non è un limite ma un tema che va attenzionato quotidianamente, in quanto ogni cittadino deve essere messo in condizione dallo Stato di godere della libertà in ogni sua forma».

In qualità di capogruppo di Forza Italia in Commissione Difesa di Montecitorio Tripodi ha successivamente fatto visita nel cuore dell’Aspromonte a San Luca, al Presidio anti ‘ndrangheta dei Carabinieri attiguo al Santuario di Polsi, in provincia di Reggio Calabria. Tripodi accolta dal Capitano Soriano e dai militari presenti in loco, ha manifestato vivo compiacimento per l’istituzione del Presidio emblema dello Stato e della legalità, e ha espresso rinnovata vicinanza delle Istituzioni all’Arma. La visita si è conclusa con la tappa al santuario della Madonna di Polsi, meta di migliaia di fedeli. Interpellata sull’operato portato avanti anche in queste settimane estive, dichiara:«Credo di ottemperare con la mia costante presenza sul territorio, all’impegno assunto in campagna elettorale con gli elettori che mi hanno scelto quale loro rappresentante.

Il legame con la mia terra è solido e sono convinta sia necessario, lavorare, lavorare e ancora lavorare, con grande umiltà, per essere interlocutore credibile dei calabresi. Non faccio nulla di straordinario, metto solo in pratica, uno dei tanti insegnamenti del mio unico mentore e nostro Leader Silvio Berlusconi. Se vogliamo colmare il Gap tra politica e cittadini disgustati dalla cattiva gestione della cosa pubblica dobbiamo essere per primi noi eletti a dare l’esempio. In Calabria ci attendono grandi sfide elettorali. Con i colleghi Cannizzaro e Siclari, siamo in prima linea e continueremo ad esserlo, per ridare una speranza a questa terra vilipesa da gestioni fallimentari. I vertici nazionali del nostro Movimento dal Presidente Berlusconi ad Antonio Tajani hanno già avuto modo di testare il lavoro portato avanti, il coordinamento provinciale reggino, infatti ha da poco registrato sotto la regia del collega Cannizzaro, l’adesione di 150 validi e preparati amministratori locali, che si riconoscono nel nostro di Forza Italia. E’ un risultato che ci spinge a fare sempre meglio, a queste latitudini chiosa il cielo è più che mai azzurro»

http://www.ilmetropolitano.it/

Newsletter