Il museo egizio di Torino apre un nuovo percorso

0
1.095 Numero visite

museoegiziosordiIl museo egizio di Torino è al termine di un grande progetto di trasformazione e il 1° aprile aprirà al pubblico completamente rinnovato. Tra le novità, un percorso multimediale dedicato al Nilo e migliaia di reperti inediti. Ci saranno anche occhiali GoogleGlass, appositamente pensati per i non udenti.

Sara Lombini

Nonostante i lavori di ampliamento, il museo torinese è rimasto aperto al pubblico con un percorso temporaneo dal titolo Immortali, che si articola in tre aree principali: due al piano terra (L’arte e i saperi degli antichi Egizi ed I corredi funerari) e una al piano ipogeo (Lo statuario e il tempio di Ellesija).

Il nuovo allestimento

Tra le novità accessibili dal 1° aprile troverete un sistema di scale mobili ambientate, un percorso multimediale dedicato al Nilo e migliaia di reperti inediti, visitabili nella sala soppalchi. Inoltre, potrete accedere ad una sala contenente 30 sarcofagi e un nuovo allestimento con più di 500 reperti estratti dalla tomba di Kha.
Si entrerà da un nuovo ingresso e la caffetteria si troverà su una terrazza all’interno di un roof garden, con vista sul centro della città.

Il video di presentazione

Il museo egizio di Torino è dedicato esclusivamente all’arte e alla cultura dell’antico Egitto ed è secondo solo a quello del Cairo per valore dei reperti. La sua collezione fornisce un quadro della civiltà egizia dalle origini nel IV millennio a.C. fino al V-VI secolo d.C.

GoogleGlass per una visita museale accessibile

Per venire incontro alla popolazione non udente italiana e facilitarne la visita, il museo egizio metterà a disposizione occhiali GoogleGlass che accompagneranno i visitatori con una guida virtuale. Questa, che apparirà sulla lente degli occhiali, userà la Lingua dei Segni Italiana (LIS), accompagnata da sottotitoli

http://www.easyviaggio.com

Newsletter