Territori, Cultura, Innovazione. Torna Artlab

0
1.101 Numero visite

L’edizione 2013 dell’evento culturale ideato e organizzato da Fondazione Fitzcarraldo di Torino, con Regione Puglia, Città di Lecce e Lecce 2019,  si terrà dal 24 al 28 settembre con convegni confronti e laboratori. Perrone:”Cultura non vuol dire solo Barocco, – ma anche capacità di proporre un modello di crescita al passo coi tempi”.

 

eventi_m980nlteevdb3dmoqgph4gbsl2_189758

Il vero cambiamento è quello culturale. E i veicoli utilizzati per tradurre in realtà concetti astratti dalla portata così ampia, devono essere creati mediante sinergie convergenti unite da denominatori comuni. Nel caso di Lecce, che per il terzo anno consecutivo accoglie ArtLab, prendono il nome di: territori, cultura e innovazione. Perché il cambiamento sopraggiunge attraverso scelte più intelligenti che costituiscono un nuovo modo di pensare.

La Fondazione Fitzcarraldo e la città di Lecce, ancora una volta insieme, ne sono convinte più che mai: una comunità cresce passando dalla cultura. Quale miglior contenitore di questi importanti messaggi se non il capoluogo salentino, i cui luoghi – MustPalazzo Turrisiex Convento dei TeatiniOfficine CantelmoTeatro Romano (solo per citarne alcuni) – metteranno a confronto circa duecento persone tra consulenti e operatori. «Cultura non è solo  Barocco, ma anche capacità di proporre un modello di crescita al passo coi tempi – ha dichiarato stamattina, durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento, il sindaco Paolo Perrone. Da sempre Lecce e il Salento ragionano sul rapporto tra cultura e territorio, interrogandosi sulle proprie chance di crescita; ma quest’anno interviene anche l’innovazione. E di conseguenza, cultura diviene pure ciò che noi riusciamo a proporre. Quella di ArtLab è una formula accessibile a tutti, dagli esperti del settore al semplice cittadino che vuole affacciarsi verso un dibattito aperto. L’offerta, inoltre, capita in un momento di passaggio particolare: la presentazione del dossier della candidatura di Lecce a Capitale Europea della Cultura per il 2019».
ArtLab 13 è l’occasione per fare esercizio di pensiero e costruzione di un nuovo futuro. Tre i percorsi disegnati ad hoc: innovazione e sostenibilità;partecipazione e innovazione socialesmart cities. Un rendez-vous orizzontale, senza steccati istituzionali e fruibile nei suoi spazi e contenuti alle persone con disabilità fisico-sensoriali. Verranno messe a disposizione, infatti, traduzioni in LIS (Lingua Italiana dei Segni), mappe tattili e programmi in braille, più un sito web ad alta accessibilità.

«Il tratto caratteristico di ArtLab risiede nel lavoro realizzato con passione e intelligenza – ha dichiarato Ugo Bacchella, presidente della Fondazione Fitzcarraldo – una compagine eterogenea formata da soggetti riuniti in fase di progettazione da Febbraio. Hanno ragionato su cosa potesse servire agli operatori pubblici e privati per poter avanzare lungo la strada del rafforzamento delle competenze. L’ambasciata dei Paesi Bassi ha chiesto di essere partner, proponendoci di realizzare un seminario sull’innovazione sociale, coinvolgendo poi altre ambasciate. Questo è lo spirito di partnership di cui una città che si candida a Capitale Europea della Cultura deve disporre».
«Lecce ci trova sempre d’accordo sulla realizzazione di certe iniziative – ha detto Francesco Palumbo, direttore di area per la Regione Puglia delle Politiche per la Promozione del Territorio, dei Saperi e dei Talenti  – sulprogramma POIN è un territorio che ha risposto con progetti concreti e un ottimo livello di esecuzione. ArtLab ci da modo di applicare nella realtà dei fatti ciò che si dice nei convegni; in tal modo, la teoria viene organizzata in progetti seri.

Beni culturali, attività turistiche, ricezione: Lecce è un luogo dove si applicano molte manifestazioni, poiché realtà attiva nel dare seguito – con provvedimenti amministrativi – all’impegno di risorse che investiamo. E gli esiti sono tangibili».

Paolo Panico

http://www.leccenews24.it/

Newsletter