Palio dei Draghetti, grande festa sul Lago di Paola

0
1.842 Numero visite

Una giornata ricca di emozioni quella vissuta sul Lago di Paola in occasione della prima edizione del “Palio dei Draghetti”. I protagonisti sono stati 80 alunni delle quinte elementari di Sabaudia, della Scuola Waldorf di Latina e dei borghi Vodice e San Donato,   sul Lago di Paola mercoledì scorso. I ragazzi hanno gareggiato su 4 canoe a forma di drago davanti al Centro Mariremo, in una struttura messa a disposizione dal comandante Antonello Elias.

paliodraghetti_sabaudia

IMPRESA SFIORATA. La scuola Waldorf “La Chiave d’Oro” è stata inserita per ultima al progetto, patrocinato dal Comune di Sabaudia e coadiuvato dal delegato allo Sport Temistocle Belmonte, ed è anche arrivata ultima all’appuntamento sul lago, ma si è subito riscattata con i suoi 10 ragazzi partecipanti. Sei dei suoi allievi hanno dato infatti una spinta di vogata alla squadra con cui si sono uniti: quella del primo equipaggio dell’I.C. V. Orsolini Cencelli, con Graziano Villanova al timone e con il tamburino Luigi Menditto, conquistando così il secondo posto e arrivando al traguardo con il tempo di 3’38.

VINCE SAN DONATO. Per una virata troppo larga l’equipaggio è stato battuto dai vincitori del 1 Palio dei Draghetti: la squadra delle Elementari di Borgo San Donato che  con il tempo di 3’07 che hanno vogato di gran lena, incitati dal ritmo scandito anche a voce incalzante da una tamburina appassionata: l’insegnante, Rosalba Mucci. Poi, certo, il timoniere d’eccezione ha fatto la sua parte: Enzo Iuliano già campione italiano di Dragon Boat, ha condotto la sua squadra sul podio che è stato il parco del Mariremo, dove i ragazzi sono stati premiati cantando l’Inno d’Italia, abbinando la voce, ai gesti del linguaggio per i sordomuti. In terza posizione si sono classificati i ragazzi di Borgo Vodice, con 3’38”16, con Bruno Ragogna al timone. Ultima squadra arrivata con il tempo di 3’42”76, ma sempre premiata alla presenza del Sindaco Maurizio Lucci, con le medaglie dell’80° anniversario della Città di Sabaudia, è stato il 2° equipaggio della Orsolini Cencelli timonata da Marco Bedin, su cui sono saliti anche gli altri 4 ragazzini della Scuola Waldorf.

UNA BELLA FESTA. Il presidente del Circolo Canottieri, Marcello Montanari, ha parlato di “una  piacevole parentesi sportiva nella quale i ragazzi hanno vivacizzato la loro attività ed hanno vissuto e fatto vivere al folto pubblico presente dei momenti davvero suggestivi, ricchi di tanta freschezza giovanile nel florido ambiente del Parco del Circeo”.

http://www.corrieredilatina.it/

Newsletter