Nuovi servizi in partenza presso i Centri per l’impiego della Provincia di Pistoia

0
1.662 Numero visite

Animazione per l’infanzia e mediazione linguistico – culturale: ecco il nuovo pacchetto di servizi finanziato dall’amministrazione provinciale , a valere sul FSE

20131219132551425

Servizi di animazione per l’infanzia, servizi di mediazione linguistico-culturale e servizi di interpretariato in lingua dei segni italiana (LIS).
E’ in partenza da gennaio 2014 il nuovo pacchetto di servizi che la Provincia di Pistoia ha finanziato per un totale di 300 mila euro con risorse del Fondo Sociale Europeo.
A presentare le nuove azioni stamattina in Sala Nardi sono stati l’assessore alle politiche della formazione professionale, Paolo Magnanensi, e l’assessore alle politiche del lavoro, Roberto Fabio Cappellini, insieme alla dirigente del servizio, Anna Pesce. Presenti anche il legale rappresentante, Moreno Sepiacci, e il referente del progetto, Alessandro Soldi, per l’ ATI (associazione temporanea di imprese) aggiudicatrice dell’appalto (capogruppo Consorzio CO&SO Pistoia, Arkè, La Fenice, Gli altri, Pantagruel).

Si tratta dell’ultima parte di azioni del Programma Integrato delle Politiche attive del Lavoro, della formazione professionale e dell’istruzione 2011- 13 sull’asse II Occupabilità del POR OB 2 FSE 2007/13, per attuare interventi volti all’integrazione dei migranti nel mercato del lavoro, a migliorare l’accesso delle donne all’occupazione e ridurre le disparità.

Servizio di animazione per l’infanzia

Il servizio intende supportare persone inserite in percorsi di politica attiva del lavoro presso i servizi per l’impiego territoriali.
Il servizio prevede l’ accoglienza, la custodia e l’ intrattenimento per minori sino a 6 anni (fino a 13 anni nei periodi di chiusura scolastica, con attività ricreative e laboratori di socializzazione) in spazi appositamente allestiti presso i quattro Centri per l’Impiego della Provincia di Pistoia (sedi di Pistoia, Monsummano Terme, Pescia e Quarrata).
Gli spazi saranno dedicati ad accogliere i figli minori di persone (donne e uomini) inserite in percorsi di politica attiva del lavoro erogati dai centri per l’impiego, e saranno attrezzati per il gioco e l’intrattenimento, con la supervisione di un educatore professionale per minori e un assistente di base con funzioni di coadiuvante, al fine di controllare e guidare le attività ludiche e di laboratorio.
Le attività proposte ai bambini, di volta in volta, saranno finalizzate anche a facilitare l’integrazione etnica e lo sviluppo di una cultura di genere tra i piccoli.
In particolare, saranno offerti i seguenti servizi: “pappa corner”, uno spazio riservato per l’ allattamento e il cambio pannolini per bambini da 0 a 18 mesi; “angolo piccolissimi”, un’area attrezzata per accogliere bambini dai 18 ai 36 mesi accompagnati da adulti; “angolo piccoli”, un’ area attrezzata con giochi e laboratori per accogliere e intrattenere bambini tra i 3 e i 6 anni.
L’accesso al servizio di animazione è libero e gratuito a partire dal mese di gennaio 2014, nelle ore e nei giorni previsti dal calendario di ciascun Centro Impiego, ed è garantito anche per le aperture in fascia serale. Dopo una prima fase di avvio è prevista la possibilità di intensificare il servizio su altre giornate in base ai bisogni emersi.

Servizio di mediazione linguistico-culturale

Il servizio nasce con lo scopo di facilitare l’accesso e favorire le pari opportunità da parte dei cittadini stranieri ai servizi per l’impiego, mettendo a disposizione del cittadino un mediatore lingustico-culturale nella propria madrelingua.
Il servizio sarà attivo presso: i 4 Centri per l’Impiego e il Servizio Territoriale di San Marcello, i 7 Comuni (Larciano, Montale, Agliana, Pistoia, Pescia, Chiesina Uzzanese, Sambuca P.se) e le 2 associazioni sindacali (CGIL e Centro servizi CISL) che fanno parte della Rete dei servizi per l’Impiego.
Presso i Centri per l’Impiego e il Servizio Territoriale di San Marcello sarà garantita – su appuntamento – la presenza di mediatori in tutte le lingue. I servizi offerti riguardano principalmente l’interpretariato e la mediazione linguistico-culturale per supprotare i consulenti personali nelle attività di erogazione delle politiche attive del lavoro.
Presso i Comuni e le associazioni sindacali è prevista la presenza fissa di un mediatore per l’erogazione di servizi di informazione e prima accoglienza al lavoro, secondo un calendario definito con l’amministrazione.
Il servizio di mediazione linguistico-culturale sarà erogato a partire dal mese di gennaio 2014.

Servizio di Interpretariato in Lingua dei Segni Italiana (LIS)

Il servizio sarà impiegato presso la Commissione Provinciale Tripartita, in occasione di convegni, seminari ed eventi istituzionali della Provincia, nonché a favore di persone non udenti che accedono ai Centri per l’Impiego del territorio, per agevolarle nell’accompagnamento nelle politiche attive del lavoro e l’inserimento lavorativo.

Tutti i servizi saranno erogati da un raggruppamento di imprese (ATI – associazione temporanea di imprese) che si è aggiudicato l’appalto.
Il raggruppamento è costituito da: Consorzio CO&SO – Pistoia in qualità di capogruppo del raggruppamento (che ha individuato al proprio interno le cooperative sociali Arkè e La Fenice quali imprese esecutrici) e le cooperative sociali Gli Altri e Pantagruel.

Tutte le informazioni e le modalità di accesso ai servizi sono reperibili sul sito internet della Provincia (ww.provincia.pistoia.it), presso i Centri per l’Impiego e il Servizio Territoriale di San Marcello, i Comuni e le associazioni sindacali aderenti alla rete dei servizi per l’impiego.

19/12/2013 13.23
Provincia di Pistoia

http://met.provincia.fi.it/

Newsletter