A Lecce l’appuntamento con “Cortili aperti”

0
1.665 Numero visite
di Leda CESARI

LECCE – C’è una Lecce segreta che si svela solo una volta l’anno, quando maggio volge alla fine e la città si riempie di viaggiatori desiderosi di insinuarsi nelle sue pieghe più intime.

20130524_cortili_aperti
È la Lecce di “Cortili Aperti”, iniziativa di bellezza e arte nata diciannove anni fa per volontà e impegno dell’Associazione Italiana Dimore Storiche, che da allora la replica nelle maggiori città di cultura italiane allo scopo di consentire appunto l’apertura straordinaria degli splendidi tesori privati di cui il Belpaese abbonda e che per 364 giorni all’anno sono appannaggio esclusivo dei pochi fortunati che ne detengono la proprietà.
Una Lecce celata alla vista generale che dopodomani sarà dunque offerta all’ammirazione dei turisti e non solo, se è vero – come è vero – che nella maggior parte dei casi neppure i leccesi sono ammessi a conoscere il fascino degli edifici di cui si parla.

Appuntamento dunque dopodomani, domenica 26 maggio, alla scoperta di cinque itinerari che dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 21.30 non mancheranno di rivelare le fattezze più riposte di una serie nutrita di magioni private e luoghi di culto interdetti ai visitatori durante il resto dell’anno: 1) palazzo Casotti, palazzo Martirano, chiesa di San Leucio, palazzo Tinelli, palazzo Gorgoni; 2) palazzo Guido, casa a corte Protonobilissimo, case a corte, chiesa di Santa Maria degli Angeli; 3) chiesa di San Giovanni di Dio, palazzo palmieri, palazzo Ferrante Gravili, palazzo Apostolico Orsini, palazzo Rollo, palazzo Palombi; 4) palazzo Andretta, chiesa di San Sebastiano, palazzo Guarini, palazzo Bernardini, palazzo Sambiasi, palazzo Brunetti; 5) palazzo Tamborrino, palazzo Castromediamo, palazzo Castromediano Vernazza, palazzo Grassi, palazzo Carrozzini.

Ogni tappa
 degli itinerari in questione costituirà inoltre possibilità di assistere a spettacoli di ogni genere, tra cui quelli della compagnia Calandra in “Sull’acqua”, tratto da “L’ultimo viaggio di Sindbad” di Erri De Luca, e dell’attore Donato Chiarello in “La chiave di una volta”. Altri artisti locali esporranno opere di pittura e fotografia, ma la novità di questa edizione – spiega Giuseppe Seracca Guerrieri, presidente dell’Associazione Dimore Storiche Italiane di Lecce – sarà la partecipazione dell’Accademia di scherma di Lecce, che grazie ai propri atleti offrirà una serie di esibizioni. Come sempre anche la musica occuperà anche per questa edizione un posto particolare nel programma di “Cortili Aperti”, che comprende spettacoli di jazz e arie napoletane e i concerti curati dal conservatorio “Tito Schipa”, con componimenti di tutti i secoli e generi tra cui un coro gregoriano.

Il Gruppo Foresta,
 invece, metterà a disposizione la mostra di architettura “Il ridesign della casa a corte salentina”, mentre Palazzo Bernardini ospiterà una lettura di poesie accompagnata da arpa celtica. La proiezione del video “Lecce 360°” riepilogherà inoltre i fasti delle edizioni passate dell’iniziativa, mentre gli allievi dell’istituto Marcelline di Lecce proporranno visite guidate della città in italiano, francese, inglese, spagnolo e tedesco. Un’ulteriore visita guidata con lettore Lis permetterà anche ai non udenti di scoprire le bellezze della città e dei cortili, mentre alcuni allievi della scuola bilingue “Oxford” di Lecce si offriranno come piccoli ciceroni all’interno di alcuni cortili durante la mattinata. Organizzazione a cura di Alessandra Carucci e Paola Valentini, sponsor Comune, Lecce Capitale della Cultura, Provincia, Regione e PugliaPromozione; il tutto mentre a San Francesco della Scarpa ferveranno invece le attività dell’ultimo giorno dell’appuntamento “Artigianato d’Eccellenza”, mostra-mercato benefica di oggetti belli e preziosi con cui “Cortili Aperti” – che stavolta si arricchisce dal progetto “La scuola adotta un monumento”, promossa dal Comune di Lecce con l’apertura mattutina del cortile della scuola De Amicis, della sezione greca del Museo Castromediano e di palazzo Carafa – quest’anno è gemellata.

http://www.quotidianodipuglia.it

 

Newsletter