Testa/disoccupazione, “non abbiamo dimenticato il servizio Eures”

0
1.048 Numero visite

Centri per l’impiego, Antonella Allegrino chiede i motivi dell’interruzione rete Eures, Testa e Martorella rispondono che non è stata dimenticata, “abbiamo dato priorità a chi cerca lavoro nel territorio”. Il consigliere d’opposizione, c’è un solo sportello per l’Abruzzo.

fontanadannuAntonella Allegrino torna all’attacco sui Centri per l’impiego e rivolgendosi al presidente Testa e l’assessore Martorella, “sul lavoro e contro la disoccupazione continuo a non vedere un programma concreto ma solo strafalcioni e impegni a breve raggio” e chiede  “come affrontare una disoccupazione annunciata al 12,3 per cento in Abruzzo per il 2013 e che nel territorio provinciale di Pescara è già oltre il 9 per cento, secondo gli ultimi dati Confesercenti.”

Sollecita la RETE EURES, interrotta,  “che l’Unione europea ci chiede obbligatoriamente”, rimarca il consigliere, in Abruzzo oggi “ne esiste solo uno, collegato al CPI di Teramo. Nelle Marche i punti EURES sono 6, nel Molise sono 2 In Provincia di Pescara il servizio è stato attivo fino al 2010 quando la persona che se ne occupava è stata mandata a casa, insieme agli altri 65 precari. In seguito nessun dipendente a tempo indeterminato è stato formato per svolgere tale utile ed importante funzione.”

Il presidente della Provincia di Pescara Guerino Testa e l’assessore alle Politiche del lavoro Antonio Martorella rispondono al consigliere Antonella Allegrino, che contesta l’interruzione del servizio Eures da due anni. “Abbiamo dato priorità a chi cerca lavoro su questo territorio ma non abbiamo dimenticato il servizio Eures, che l’amministrazione precedente aveva erroneamente affidato a un lavoratore a tempo determinato, e ci siamo appoggiati allo sportello di Teramo (come le Province di Chieti e L’Aquila), supervisionato dalla Regione Abruzzo.”

“Abbiamo inviato una richiesta al ministero del Lavoro, – spiegano -deputato a decidere in materia. Ma il ministero ha respinto l’istanza perché il curriculum fornito non è stato giudicato adeguato, trattandosi di una dipendente della Provincia che non parla correntemente inglese”.

“La Provincia di Pescara – si legge in una nota – si è attivata per istituire nuovi servizi, nel settore delle politiche del lavoro, e infatti negli ultimi mesi sono stati creati uno sportello all’interno dell’Unione industriali, uno per assistenti familiari, uno per l’auto-imprenditoria, uno per interprete Lis e uno perfino all’interno del carcere, per favorire al massimo l’incrocio tra domanda e offerta di lavoro, solo per fare alcuni esempi.”

 

Rintuzza l’Allegrino, “Incredibile, Testa e Martorella mi danno ragione sulla mancanza dello sportello Eures!” E ricorda che esiste “un solo sportello Eures per tutto l’Abruzzo, per di più in Provincia di Teramo, dove non è facile frequentarlo e raggiungerlo per tanti e tenuto per giunta da una sola persona! ”

E ancora dà giù: “l’Amministrazione, inoltre, che non è stata nemmeno in grado di intercettare una professionalità adeguata allo scopo, visto che il Ministero non ha dato il suo benestare alla scelta presentata dall’Ente. Una distrazione che interessa anche gli altri argomenti usati, tornando ad evidenziare la superficialità che da sempre accompagna il modo di governare di Testa e i suoi, ai quali ricordo: io non sono affatto candidata a queste elezioni!”.

http://www.giornaledimontesilvano.com

Newsletter