Pensioni, Inps: 6 prestazioni su 10 sono sotto i mille euro al mese

0
1.017 Numero visite

Nel 2015 circa 6,4 milioni di pensionati, pari al 39,6% del totale, ha percepito un assegno mensile sotto i 1.000 euro.

Fotogramma
Fotogramma

E’ quanto rileva l’aggiornamento del casellario centrale dei pensionati pubblicato oggi dell’Inps, nel quale sono raccolte le informazioni sulle prestazioni pensionistiche erogate da tutti gli enti previdenziali pubblici e privati. In particolare si tratta di 2.038.627 pensionati con importi sotto i 500 euro e 4.366.766 con assegni tra 500 e 1.000 euro. Oltre i 3mila euro ci sono 1.053.609 pensionati (6,5% del totale).

Le pensioni tra 500 e 1.000 euro sono più numerose rispetto ad altre pensioni di diversa classe di importo e sono pari a oltre 9 milioni (in particolare costituiscono il 39,1% del totale delle pensioni). Le pensioni fino a 500 euro sono circa 5.900.000 e rappresentano il 25,5% del totale; quelle tra 1.000 e 1.500 euro sono 3.159.808 pari al 13,7% del totale. Infine, l’insieme delle pensioni che superano i 1.500 euro è costituito da poco meno di 5 milioni di pensioni pari al 21,6% del totale.

Per quanto riguarda le differenze tra redditi maschili e femminili si osserva che le classi di reddito pensionistico oltre i 1.500 euro mensili sono popolate molto di più da maschi che da femmine. Infatti, in queste classi i pensionati maschi rappresentano il 50,9% del totale dei maschi, mentre per le pensionate femmine l’analoga percentuale sul totale femminile scende fino al 28,6%. Dall’analisi emerge che il 64,6% delle pensioni ha un importo mensile inferiore ai 1.000 euro. La percentuale di pensionati con reddito al di sotto di questa soglia scende al 39,6% per la possibilità di cumulo di più trattamenti pensionistici. La spesa pensionistica sostenuta per l’erogazione delle pensioni sotto i mille euro è il 32% del totale, mentre la percentuale dei redditi pensionistici corrispondenti ai pensionati più poveri (sotto i 1.000 euro mensili) si dimezza al 16%.

Il gruppo più numeroso di pensionati, si legge nel rapporto dell’Inps, è quello dei titolari di pensioni di vecchiaia: essi sono 11.141.662. Tra questi il 27,6 % è anche titolare di trattamenti appartenenti ad altri tipi (invalidità o trattamenti ai superstiti). I pensionati titolari di invalidità previdenziale sono circa 1,3 milioni ; di essi più della metà (il 53,3 % ) cumula pensioni di tipo diverso da quelle di invalidità previdenziale. I titolari di pensioni ai superstiti sono circa 4,4 milioni e circa un terzo (32,6%) percepisce solo pensioni ai superstiti, mentre il restante 67,4% percepisce oltre alle pensioni ai superstiti anche pensioni di altro tipo.

I beneficiari di prestazioni di tipo assistenziale (pensioni agli invalidi civili, ai non udenti civili, ai non vedenti civili, indennità di accompagnamento, pensioni e assegni sociali e pensioni di guerra) sono quasi 3,5 milioni e di essi il 53,4 % è titolare anche di prestazioni diverse da quelle assistenziali. Sono principalmente i beneficiari di indennità di accompagnamento che percepiscono anche pensioni di tipo previdenziale. I titolari di rendite di tipo indennitario infine sono 758 mila di cui il 73,6 % cumula tale prestazione con altre tip i di prestazione previdenziale e/o assistenziale

http://www.pensionioggi.it

 

Notizie via email