Assunzione disabili: quando spettano gli incentivi?

0
644 Numero visite

Gli incentivi per l’assunzione di lavoratori disabili, previsti nel decreto semplificazioni attuativo del Jobs Act, sono subordinati alla regolarità a fini del rilascio del DURC, alla realizzazione di un incremento occupazionale e ad altre specifiche condizioni che l’INPS spiega nella circolare n. 99 del 2016.

Debhorah Di Rosa – Consulente del lavoro e pubblicista (IPSOA)

Disabili-535x300

In particolare, nel documento di prassi sono elencati i requisiti, generali e comunitari, che devono essere verificati in capo al datore di lavoro per accertare l’effettiva spettanza dell’incentivo Di tali condizioni viene fatta menzione nell’istanza di ammissione al beneficio.

Con la circolare n. 99 del 13 giugno 2016, l’INPS ha dato il via libera ai datori di lavoro che intendono fruire degli incentivi previsti dal Jobs Act per l’assunzione di lavoratori disabili, fornendo le indicazioni operative per la verifica dei requisiti di spettanza e la procedura da seguire.
Il testo normativo contenuto nel decreto semplificazioni (D. Lgs. N. 151/2015), attuativo del Jobs Act, in materia di collocamento obbligatorio dei lavoratori disabili, prevede da un lato il rafforzamento degli incentivi a favore del datore di lavoro che assume, dall’altro un inasprimento dei limiti di applicabilità dell’obbligo.
Leggi anche:
La normativa innovata dal legislatore persegue l’obiettivo di introdurre strumenti e procedure che consentano di contemperare il bisogno etico e morale di garantire opportunità di lavoro ai soggetti disabili da un lato e la sostenibilità di questo tipo di inserimento nell’assetto organizzativo delle imprese dall’altro. Un obiettivo difficile da conseguire e per il quale è indispensabile valutare adeguatamente:
Newsletter