Si finge funzionario Inps, poi rapina anziana non udente. La difesa al giudice: “Sono innocente”

0
46 Numero visite

L’uomo si era finto anche amico del figlio della donna, un carabiniere. I fatti risalgono al 17 dicembre 2019

Si è dichiarato innocente ed estraneo ai fatti il napoletano C.S. , 35enne finito ai domiciliari per truffa aggravata la settimana scorsa. Secondo le accuse, l’uomo si era finto funzionario dell’Inps per entrare in casa di un’anziana non udente, a Fisciano

Le accuse

La vittima, affetta da patologie polmonari e non udente, aveva accolto l’uomo in casa che insieme ad un complice, non identificato, era arrivano a sottrarre beni e soldi di proprietà dell’anziana, intrattenendo la vittima e la figlia. Il bottino era di 2500 euro.

L’uomo si era finto anche amico del figlio della donna, un carabiniere. I fatti risalgono al 17 dicembre 2019, con i carabinieri della compagnia di Mercato San Severino che lo avevano identificato dopo la denuncia delle due. L’inchiesta fu condotta dal pm Angelo Rubano. Due giorni fa, l’uomo dinanzi al gip, ha sostenuto di essere innocente

 
Newsletter