Abusi al Provolo, nessuna scusa dalle autorità ecclesiastiche veronesi

0
11 Numero visite
Chiesa di San Giorgio, Verona (foto Verona In)

Il 30 novembre scorso la deputata veronese Francesca Businarolo aveva scritto una lettera aperta al vescovo di Verona Mons. Giuseppe Zenti, per sollecitare scuse formali da parte delle autorità ecclesiastiche veronesi alle vittime degli abusi sessuali perpetrati presso l’Istituto Antonio Provolo. «Vi prego chiedete scusa – ha scritto Businarolo – alle vittime degli abusi dell’Istituto Provolo, chiudiamo questa ferita inflitta a loro e alla città».

Giovedì 5 dicembre l’Associazione Sordomuti Antonio Provolo Onlus, in una lettera, precisa: «Ad oggi, visto il totale disinteressamento della Chiesa alle richieste delle vittime, non ci sono i presupposti per accettare qualsiasi Loro scusa perché quanto accaduto all’Istituto Provolo è troppo grave per essere chiuso con semplici parole di comodo. In attesa che la Chiesa intenda accogliere le istanze dei sopravvissuti affinché questa ferita venga definitivamente curata, invitiamo tutta la cittadinanza veronese ad appoggiare la nostra battaglia, per ottenere la giustizia che a chi ha subito tali atrocità non deve e non può, mai, essere negata».

www.verona-in.it/

 

Newsletter