La banda dei “sordi”: 4 arresti, un medico e fornitori di protesi

0
1.087 Numero visite

 I carabinieri del Nas di Cagliari in collaborazione con i colleghi di Quartu e Cagliari hanno arrestato un otorinolaringoiatra dipendente delle Asl di Carbonia, Sanluri e Oristano e 3 fornitori di protesi acustiche.

Cagliari

Il medico, secondo l’accusa di truffa, in cambio di provvigioni, tangenti e benefit avrebbe favorito 2 aziende di protesi dispensate dal Ssn. Complessivamente nell’indagine, denominata “Udito”, sono indagate 30 persone. Sequestri preventivi anche dei conti correnti degli arrestati.

Le manette sono scattate ai polsi , con la pesante accusa di associazione a delinquere finalizzata alla truffa ai danni del Servizio sanitario nazionale e falso ideologico, l’otorinolaringoiatra dell’Asl Giulio Giovanni Sulis, di 53 anni, originario di Bosa ma residente a Selargius, Riccardo Vizzino, di 46, romano residente a Cagliari, titolare della Nuova Econ Acustica Srl di Cagliari, ed i fratelli Maurizio e Luca Carboni, rispettivamente di 54 e 44 anni, titolari della della ditta Centro Controllo Sordità.

Tutti si trovano agli arresti domiciliari su ordinanza di custodia cautelare richiesta dal pm Enrico Lussu è firmata dal gip Giorgio Altieri. Nell’indagine, che andava avanti almeno da due anni, sono coinvolte una trentina di persone.

13 giu 2014 01:29

http://www.buongiornoalghero.it/

Newsletter