Un intero condominio vittima di uno stalker

0
958 Numero visite

Un intero condominio vittima di stalker: esposto firmata da 60 persone. Oltre ad almeno quattro denunce: la procura di Varese ha aperto un fascicolo. Il pubblico ministero Annalisa Palomba sta ora valutando le carte, mentre il sindaco Emanuele Poretti ha comunicato la situazione alla prefettura. L’uomo che terrorizza tutti i residenti delle ex palazzine Aler di via Gramsci ha 52 anni ed è sordo muto: nonostante la disabilità, dal 2008, sta costringendo i condomini a vivere nel terrore.

Il tribunale di Varese (Foto by Repertorio)
Il tribunale di Varese (Foto by Repertorio)

Stando agli accertamenti svolti dagli inquirenti lo stalker minaccia di morte i vicini con gesti eloquenti, compie piccole estorsioni di denaro, malmena e aggredisce i più deboli come i vicini più anziani. Il clima da boss del rione lo mantiene anche danneggiando le altre proprietà tra auto graffiate e prese a calci. Secondo l’sposto i residenti hanno il terrore anche soltanto di avvicinarsi alle finestre dell’uomo spalleggiato, in questo suo atteggiamento persecutorio, anche dal figlio.

Figlio che, stando a quanto il padre ha fatto intendere ai vicini paralizzati dall’incubo, continuerebbe la sua opera vendicandosi in modo pericoloso qualora lui venisse allontanato a forza dalla sua abitazione. Le prove raccolte dagli inquirenti a carico dello stalker sarebbero sufficienti a prendere provvedimenti nei suoi confronti: provvedimenti che non dovrebbero tardare ad arrivare. Un caso analogo, registrato a Varese, è finito con una condanna a cinque anni a carico del molestatore: il suo comportamento era identico a quello dello stalker già condannato.

S. Car.

Castiglione Olona

http://www.laprovinciadivarese.it/

Newsletter