Sentieri tattili e profumati per i bambini sordi ciechi del Filo d’oro

0
1.372 Numero visite

I profumi funzionano come una bussola nel parco della nuova casa della Lega del Filo d’ oro che a Modena accoglierà 24 ospiti sordociechi e 750 tra bambini, giovani e adulti assistiti ogni anno in Italia dall’ associazione senza fini di lucro. Al di là dei corrimani che, con accorgimenti tattili, guidano nei vialetti, ecco le piante officinali perenni, menta, timo, santolina, lavanda, e quello dei fiori, dal gelsomino al filadelfo, ai lillà. Fragranze diverse che segnano il tragitto.

filooro-modena

 

È il centro socioriabilitativo Comete, in Italia il quinto del Filo d’ oro (dopo Osimo, Lesmo, Molfetta, Termini Imerese), che «mette a frutto», spiega Rossano Bartoli, segretario generale della “Lega”, «i 49 anni accanto a chi non può vedere né sentire. E per rispondere all’ esigenza del “dopo di noi”, alla necessità dei genitori di sapere al sicuro i propri figli che sopravviveranno a loro».

«Le attività del Filo d’ oro», aggiunge Renzo Arbore, testimonial dell’ associazione, «sono un segnale per quanti nel nostro Paese hanno bisogno di esperienze come questa per non essere soli». – (carlo picozza)

29 ottobre 2013 —   pagina 32   sezione: SALUTE

http://ricerca.gelocal.it/repubblica

 

Newsletter