Udine. Tentato omicidio, sconto di due anni ai sordomuti

0
1.687 Numero visite

Moglie aggredì il marito con l’aiuto dell’amante. In Appello riconosciuta la seminfermità

di Luana de Francisco

duesordomuti

LATISANA. Quando Sergio De Lorenzi, 57 anni, di Erto e Casso, e Dagmar Sojkova, 46, originaria della Repubblica Ceca, entrambi sordomuti, aggredirono a suon di bastonate l’allora 60enne Franco Galasso, anch’egli sordomuto, all’esterno della sua villetta di Pertegada, avevano una capacità d’intendere e di volere «grandemente scemata» a causa della loro infermità.

E questo, ferma restando l’imputazione del tentato omicidio per il quale erano stati processati con rito abbreviato davanti al gup di Udine, basta a ridimensionare da 7 a 5 anni la pena della reclusione che era stata loro inflitta nel novembre del 2011.

È quanto stabilito dalla Corte d’appello di Trieste, al termine della Camera di consiglio nella quale i giudici si erano ritirati dopo l’udienza di giovedì. Grande la soddisfazione delle difese, che tuttavia meditano già il ricorso per Cassazione, in vista dell’auspicata derubricazione del reato in quello di lesioni volontarie gravi.

http://messaggeroveneto.gelocal.it

Newsletter