A Palazzo Isimbardi di Milano la prima del film-documentario “Sento l’aria”

0
1.573 Numero visite

(mi-Lorenteggio.com) MILANO, 11 giugno 2013 – Una neolaureata in Economia aziendale, un professionista del mondo della comunicazione e un musicista con l’importante passato di primo violino della Scala: tre persone differenti per età e professione, ma accomunate dall’essere affette da disabilità uditiva. Tre storie per raccontare la loro vita quotidiana, fatta sì di ostacoli, ma soprattutto di progetti di vita indipendente che vanno oltre le loro limitazioni. Tre videostorie racchiuse nel film-documentario “Sento l’aria”, diretto da Mirko Locatelli, che verrà proiettato in anteprima assoluta venerdì 14 giugno, alle ore 17.30, presso la Sala Affreschi di Palazzo Isimbardi, Corso Monforte, 35, Milano.

Mirko Locatelli
Mirko Locatelli

Il prodotto artistico, un documentario di creazione, nato dalla partnership tra assessorato alle Politiche sociali della Provincia di Milano, Officina Film e Linear-Apparecchi acustici, ambisce a sensibilizzare la società sul tema della disabilità in generale e sui problemi della sordità in particolare, fornendone una visione non più assistenziale, ma proattiva.

“La persona con disabilità può essere una risorsa per la società in cui vive. Le istituzioni non possono più limitarsi ad un supporto meramente assistenziale, ma devono favorire la sua piena inclusione sociale”, spiega l’assessore provinciale Massimo Pagani nel video messaggio di introduzione all’evento. “E’ in quest’ottica che la Provincia di Milano ha organizzato un ciclo di incontri come Innovabilità e ha partecipato ad eventi fieristici come Reatech: per favorire la cultura della piena autonomia sociale delle persone con disabilità sensoriale, ponendosi come trait d’union tra il mondo aziendale, con le sue risorse, e la comunità territoriale, con i suoi bisogni, ma anche le sue esperienze e conoscenze”.

Alla presentazione del documentario interverranno il regista Mirko Locatelli, il direttore di Linear Milano Matteo Racca, la sceneggiatrice Giuditta Tarantelli e il coordinatore dell’Osservatorio Nazionale sulla Comunicazione e la Disabilità della Fondazione Iulm Maurizio Trezzi. A moderarli Claudio Arrigoni, giornalista del Corriere della Sera e blogger di InVisibili.

Per l’evento sono previsti sottotitolazione e servizio di interpretariato LIS.

Redazione

http://www.mi-lorenteggio.com/

Newsletter