“Noi siamo calorosi, sentimentali e accoglienti”

0
1.812 Numero visite

Lo scorso 28 aprile l’Ass. Giovani per Casamassima, per la seconda edizione, di Free style ha tenuto a battesimo l’evento ospitando Mr. Scarlato, rapper sordo. Francesca Savino lo ha intervistato per noi,

di Francesca Savino

8736073516_0aa6de39dd_nChi è Eugenio Scarlato ?

E’ un ragazzo della Calabria che si è trasferito a Bologna dove ha cominciato, a rappare con le mani, un successo conquistato che lo ha meritatamente laureato sotto le luci della ribalta d’ Italia’ s got talent, trasmissione in onda su Canale 5.

Tu stai ispirando le nuove generazioni, qual’ è il tuo messaggio musicale ai giovani disagiati?

Lo esprimo me stesso, dimostrando che non esiste diversità: tutto è possibile se esiste una volontà.

C’è una categoria che a me sta a cuore, i bambini delle cliniche psichiatriche, sono anche sorella di un ragazzo epilettico che per genetica ha ereditato la musicalità di mia madre,  compositrice e musicista…  lui non conosce affatto le note  in scala ma ad, orecchio, scende o sale perfettamente di un ottavo di tono quando canta, credi che il tuo operato sia percepibile anche a questa categoria disagiata?

Sono sorpreso di questa capacità di tuo fratello, ma il mio operato non è ancora esteso a questi livelli: io comunico il mio disagio a tutti quei ragazzi che come me non possono apprezzare concretamente la musica, non saprei  dirti quali effetti potrei produrre a determinate categorie ma sono un fenomeno per  persone sorde.

Tutto ciò che viene dal cuore è ispirato da Dio, che cos’ è per te il concetto di normalità ?

E’ bella questa tua affermazione, sono d’accordo con te, io stesso rappresento un momento di normalità quando mi esibisco, la normalità, per me, è un concetto relativo . Io mi emoziono come tutti e quindi questo mi rende uguale agli altri…

Pensi di divulgare oltre frontiera il tuo messaggio?

Può essere una possibilità, al momento ben rappresento il fenomeno rappers in Italia, in quanto sordo.

Conclamando il successo al Nord, hai riscontrato differenze tra il pubblico settentrionale e il nostro?

Io sono un ragazzo del sud, vengo dalla Calabria, il meridione è la terra del sole e degli ulivi  non c ‘e dubbio noi  meridionali siamo piu’ calorosi sentimentali e accoglienti….

Turismo, televisione, teatro, sport, musica  investono il campo sociologico: qual è la tua risposta socio-pedagogica?

Io sono quell’ esempio che risponde e  che  incarna concretamente la tua domanda ….

Ringrazio te per la disponibilità e l’umanità con cui operi e rinnovo il mio grazie a Francesca Fantauzzi, interprete LIS che ha permesso la mia intervista…

http://www.turiweb.it/

Notizie via email