Canicattì, il Lions Club dona all’ospedale un apparecchio per la registrazione delle otoemissioni acustiche

0
2.638 Numero visite

L’U.O.C. di Pediatria dell’Ospedale Barone Lombardo di Canicattì, diretta dal Dott. Antonio Tinaglia, grazie alla donazione del Lions Club, finalmente è dotata di un apparecchio per la registrazione delle otoemissioni acustiche per effettuare lo scrining uditivo agli oltre 800 bambini nati ogni anno preso l’Ospedale di Canicattì.

S.Lo-Vullo-M

La donazione dell’importantissimo strumento è avvenuta a Canicattì nel corso della solenne celebrazione del 50° anniversario della fondazione del Lions Club Canicattì Host.

A consegnare l’apparecchio al Direttore dell’U.O.C. di Pediatria Dott. Antonio Tinaglia sono stati il Governatore del Lions Club Distretto 108 Yb Sicilia Dottor Antonio Pogliese, il Dottor Giuseppe Reale Coordinatore Distrettuale del service multidistrettuale permanente “Progetto Sordità” che prevede la prevenzione della sordità infantile, il Presidente della IX Circoscrizione Ing. Salvatore Lo Vullo che ha voluto fortemente la realizzazione del service e l’Avv. Giovanni Tesè Presidente del Lions Club Canicattì Host.

 

L’importantissimo strumento, estremamente efficace, poco invasivo e di facile utilizzo, permetterà di individuare subito dopo la nascita, in pochi minuti attraverso l’esame delle otoemissioni acustiche, i neonati affetti da sordità ed evitare così gli effetti negativi derivanti da tale inabilità.

 

Successivamente l’Ing. Salvatore Lo Vullo e l’Avv. Giovanni Tesè si sono recati in visita presso L’U.O.C. di Pediatria dell’Ospedale Barone Lombardo di Canicattì dove sono stati accolti dal Direttore Tinaglia e dai dirigenti medici Maria Favata e Ottavio Gambino e dal personale paramedico del reparto.

 

L’Avv. Giovanni Tesè ha sottolineato che «la donazione s’inquadra nell’ambito della campagna di informazione e di prevenzione sui temi della disabilità uditiva e soprattutto della disabilità uditiva infantile portata avanti dal Multidestretto Lions e che attraverso anche un serio programma di screening audiologico sarà possibile intervenire immediatamente ed evitare che lievi patologie per la mancanza di diagnosi tempestive si trasformino in gravissime e permanenti disabilità».

L’Ing. Salvatore Lo Vullo da parte sua ha detto che «l’impegno dei Lions a tutti i livelli è quello di contribuire a evitare la disabilità uditiva e quella infantile in particolare. “Mai più bambini sordi” è il nostro auspicio e il nostro obiettivo». «La donazione di apparecchi di screening come quello donato all’U.O.C. di Pediatria dell’Ospedale Barone Lombardo di Canicattì», ha sottolineato ancora l’Ing. Lo Vullo «contribuirà sicuramente al raggiungimento di questo obiettivo».

I dirigenti medici Maria Favata e Ottavio Gambino hanno spiegato il funzionamento dell’apparecchio ricevuto in donazione ed evidenziato l’importante ruolo preventivo svolto.

Il Direttore Dott. Antonio Favata ha avuto parole di ringraziamento per il Lions Club, per il Governatore del Distretto 108 Yb Sicilia Dott. Antonio Pogliese, per il Dott. Giuseppe Reale Coordinatore Distrettuale del service, del Presidente della IX Circoscrizione Ing. Salvatore Lo Vullo e del Presidente del Lions Club Canicattì Host Avv. Giovanni Tesè per l’importantissimo apparecchio ricevuto che sicuramente contribuirà a salvare dei bambini da possibili gravi disabilità.

http://www.canicattiweb.com

Newsletter