#RAIORABASTA – Protesta per accessibilità ai sordi italiani

0
1.494 Numero visite

ROMA (di Donio Nemico) – Un gruppo di autonomi Cittadini sordi hanno creato una pagina sul social network, sul Facebook, “Diritto di accesso – #RAIORABASTA”, per esprimere il disagio e l’indignazione per il pessimo servizio della RAI, per la scarsa qualità dei sottotitoli e per la mancanza delle finestrelle in lingua dei segni italiana (LIS, ndr) nei telegiornali, i famosi TG LIS.

Lo stesso gruppo #RAIORABASTA hanno indetto una protesta in viale Mazzini, nella sede della RAI, per giorno 21 settembre dalle ore 9 alle 14.

Vogliono l’aumento delle ore dei servizi telegiornalistici in lingua dei segni italiana (LIS) e chiedono il miglioramento della qualità dei sottotitoli in alcuni programmi.

Vogliono l’aumento dei sottotitoli in quasi tutti programmi e in tutti canali da RAI 4, RAI 5, RAI Storia, RAI Yoyo, RAI Gulp. Protestano e si lamentano per la scarsità dell’accessibilità alle informazioni e per l’aumento del costo delle bollette e del canone Rai, che nonostante i servizi pessimi, la comunità sorda si lamenta da anni, ed essi dichiarano che il consiglio della RAI “sono più sordi che udenti”, cioè non ascoltano ai bisogni dei sordi italiani.

 

Newsletter