Multato per il cellulare alla guida, ma è sordo

0
1.106 Numero visite

«Al volante con il telefonino all’orecchio sinistro». Lui, invalido: «Da quel lato io non sento, nessun telefonino»

di Giancarlo Oliani

polizeimantovasordo

Multato perché, secondo la polizia locale in auto stava ascoltando un «apparecchio radiotelefonico» tenendolo accostato all’orecchio sinistro. Ma lui, quell’operazione proprio non la poteva fare perché è invalido da quel lato e totalmente sordo proprio dall’organo uditivo sinistro.

Il caso è successo a Moglia, Comune dove è avvenuto il fatto e dove sono dipendenti i due agenti della polizia locale che hanno fatto la contravvenzione. Il multato, risiede invece a San Benedetto Po, in frazione Villa Garibaldi. «La cosa ha dell’incredibile per molti aspetti – spiega Carlo Breviglieri, la persone vittima di questa situazione –. Il fatto è che ho ricevuto a casa la multa elevata dalla polizia locale di Moglia perché due vigili mi avrebbero visto, a loro dire, in auto con un apparecchio “radiotelefonico” nella mano sinistra. Ma non è allegata nessuna foto alla contravvenzione, né tantomeno mi hanno fermato. Solamente la multa mi è stata inviata a casa».

Sulla contravvenzione, dell’importo di circa 70 euro e con la decurtazione di un punto sulla patente, è spiegato che la persona multata «circolava senza avere la più ampia libertà che la guida richiede tenendo con la mano sinistra un apparecchio radiotelefonico».

«Mi chiedo – conclude Breviglieri – cosa abbiano visto. Il fatto è che io non posso telefonare, né ascoltare con la parte sinistra perché sono totalmente sordo con invalidità da quel lato: forse –dice scherzando – era la bottiglietta di acqua che tengo sempre in auto. In ogni caso è una vicenda sulla quale non voglio tacere».

Francesco Romani

http://gazzettadimantova.gelocal.it/

Newsletter