Esenzione canone rai, a chi spetta

0
6.228 Numero visite

canone-rai1

Esenzione canone rai, a chi spetta? Sono diverse le categorie che possono beneficiare dell’esenzione canone Rai. In questo articolo, oltre a fornirvi le indicazioni su dove reperire il modulo di esenzione canone Rai, vedremo in dettagli a chi spetta tale agevolazione.

 

In particolare vedremo i casi:

  • – esenzione canone Rai per Disabili e invalidi
  • – esenzione canone Rai per categorie speciali
  • – esenzione canone Rai ultrasettantacinquenni
  • – agevolazioni sul canone Rai per pensionati
  • – agevolazioni sul canone Rai per disoccupati
  • – agevolazioni sul canone Rai per chi ha un reddito basso

 

A chi tocca l’esenzione del canone Rai?

In primis figurano gli Over 75 e gli invalidi degenti presso case di riposo che presentano determinati requisiti. Queste non sono le uniche categorie a non dover pagare il canone Rai. Possono beneficiare dell’esenzione anche i Militari delle Forze Armate Italiane, Militari di cittadinanza straniera appartenenti alle Forze Nato, agenti diplomatici e consolari, rivenditori e riparatori TV

Esenzione del Canone Rai per gli anziani, over 75

Tale esenzione è rivolta agli ultrasettantacinquenni ma non a tutti! Non basta essere anziani per non pagare il canone Rai, bisogna rispettare diversi requisiti per ottenere l’esenzione del canone:

  1. – aver compiuto 75 anni di età entro il termine di pagamento del canone.
  2. – Non convivere con altri soggetti diversi dal coniugi e titolare di reddito proprio.
  3. – Avere un reddito che, unitamente a quello del proprio coniuge, non superi i 6.713,98 euro annui, una media di 516,46 euro al mese per 13 mensilità.

Il modulo per fare domanda di esenzione è reperibile sul sito dell’Agenzia delle entrate oppure presso gli uffici locali o territoriali, basterà chiedere il modulo di dichiarazione sostitutiva.

Esenzione canone Rai per invalidi

Fino al 2008 gli invalidi e i disabili potevano beneficiare di una piena esenzione del canone rai. Purtroppo, con il Dpr n. 601/1973, tale esenzione è stata cancellata e oggi, un invalido o disabile per non pagare il canone rai deve essere degente presso una casa di riposo, quindi non pagherà il canone Rai perché non vivrà più nella sua abitazione. In questo caso si può richiedere l’annullamento inviando una raccomandata con ricevuta di ritorno all’Agenzia delle Entrate, Direzione Provinciale I di Torino. Ufficio territoriale di Torino 1, Sportello S.A.T. Casella postale 22 – CAP 10121 Torino (To).

 

Agevolazioni sul canone Rai per pensionati

I pensionati di qualsiasi età, così come i disabili che percepiscono la pensione di invalidità, possono usufruire di una particolare agevolazione. I pensionati potranno pagare il canone Rai dividendo l’ammontare della tassa in 11 rate mensili che verranno detratte direttamente dalla pensione. Ciò significa che i pensionati potranno pagare il canone Rai a rate con circa 11 euro al mese per 11 mesi.

 

Agevolazioni sul canone RAI per i disoccupati

I disoccupati, così come chi ha un reddito basso, non possono contare su alcuna esenzione ma possono usufruire della possibilità di pagare il canone Rai a rate. Il pagamento del canone Rai a rate può essere pagato a cadenza semestrale (con due rate da 57,92 euro) o a cadenza trimestrale, cioè con 4 rate da 30,16 euro.

http://www.italpress.com

Newsletter