A San Paolo la Giornata del Sordomuto

0
2.551 Numero visite

Una Santa Messa “colorata” anziché “sentita” s’è potuta seguire all’unisono grazie dal parroco don Luigi Poretti col suo più emarginato parrocchiano Francesco, sordo profondo la domenica del 5 ottobre 2014 presso la moderna Chiesa di san Giovanni a Legnano. Un incontro ravvicinato fra i figli di un Dio Minore con quelli maggiori (udenti) s’è potuto organizzare indirettamente sia dall’associazione Sordi dell’Alto Milanese di Legnano che dal monsignore Emilio Puricelli grande amico di don Luigi e venegonese come lui con l’intenzione di far conoscere alla comunità parrocchiana la nostra invisibile disabilità.

Durante la funzione religiosa officiata da monsignore Emilio Puricelli molto noto nell’ambito della comunità dei Sordi coadiuvato dal parroco col supporto dell’interprete dei segni Sara che ottimamente ha potuto simultaneamente spiegare il significato dei Vangeli e delle omelie di mons. Emilio e don Luigi coinvolgendo tutti i presenti a pregare a cantare e persino a gesticolare…rendendo l’atmosfera più fulgida e fraterna. “…Cari amici…a nome dell’associazione Sordi dell’Alto Milanese di Legnano…vi ringraziamo della vostra presenza con don Emilio Puricelli e col caro don Luigi Poretti per averci potuto festeggiare questo speciale evento d’amicizia…un fraterno abbraccio e arrivederci…”:queste sono state le brevi ma concise parole dette dal sordo Francesco che lui stesso le trovavano interminabili non per le forti emozioni che provava ma per le sillabe che scandiva a malapena e con piccoli frivoli di sudore che scendevano dalla sua fronte…

E’ stato un tentativo di riavvicinare i Sordi con i parrocchiani nella ricerca di rimuovere la barriera della comunicazione che si spera attraverso la bontà e la volontà di evitare quello scoglio ancora insormontabile che ci divide… La festa s’è protratta ancora nell’accampamento dell’oratorio con pranzi… spartani ma anche succosi per i numerosi dolci offerti come torte pasticcini altri deliziosi manicaretti preparati dai collaboratori della parrocchia. Grazie del pranzo spartano i nostri aitanti e sportivi amici del “silenzio” hanno potuto confrontarsi con i giocatori del San Paolo (non del Brasile) in una partita di calcio perdendo per 9 a 2. Comunque in generale tutti soddisfatti e sazi si sono fatti abbracciare e salutare con un presto arrivederci….

 

Del Grosso Giuseppe

Newsletter