Visita guidata al Complesso delle Murate (con interprete LIS)

0
1.590 Numero visite

Le Murate, per cento anni carcere, sono ora un  polo di eccellenze culturali, contaminazione e produzione artistica e letteraria, una sorta di canale privilegiato per l’esposizione  della cultura contemporanea fiorentina che attrae  talenti creativi da tutta Italia.

firenzeleMurate

Alle Murate convivono realtà diverse: Le Murate. Progetti Arte Contemporanea, lo Sportello ECO-EQUO, il Parco Tecnologico, il Caffè Letterario, la Fondazione Robert F. Kennedy.  Con questo spirito LE MURATE si aprono alla città e al mondo con spettacoli mostre, incontri, convegni, occasioni di scambio e di crescita culturale.

Il complesso delle  Murate si trova  nel cuore dello storico quartiere di S. Croce, è delimitato da via dell’Agnolo, via Ghibellina e viale  Giovine Italia e si affaccia su piazza delle Carceri e piazza Madonna della Neve, collegate da una galleria commerciale.

Le visita, che verrà svolta con l’ausilio di un interprete LIS, permette di conoscere la storia del complesso delle Murate, dalla sua fondazione come convento femminile per le monache di clausura (murate) alla sua trasformazione in carcere nell’Ottocento fino al 1986, anno della riforma carceraria di Mario Gozzini. L’itinerario si snoda tra gli spazi del complesso per concludersi nel carcere duro, la zona detentiva più severa, all’interno del quale trova posto l’installazione Nuclei (vitali) di Valeria Muledda: un “cammeo” della produzione artistica che oggi caratterizza il luogo.

La visita avrà la durata di circa due ore per un gruppo di massimo 25 persone. La prenotazione è obbligatoria la partecipazione è gratuita.

E’ possibile inviare la richiesta via mail: info@muse.comune.fi.it  o telefonando ai numeri 055-2768224 e 055-2768558 (da lunedì a sabato h9.30-13.00 e h14.00-17.00; domenica e festivi h9.30-12.30).

Giaele Monaci

 

Palazzo Vecchio

Piazza Signoria, 1

50122 Firenze

tel. +39.055.2768224

www.musefirenze.it

Newsletter