Due giorni straordinari e fortunati per i sordi e amici dell’Associazione Sordi Cremaschi in gita

0
2.028 Numero visite

digavajontDSC01418

Sabato mattina dopo un lungo viaggio siamo arrivati direttamente al Ristorante “Cervo Bianco” a Erto e Casso (PN) per il pranzo con Menù tipico e, verso le ore 14.30 sono arrivate due guide sopravvissuti al disastro del Vajont, poi a piedi fino alla panoramica del Monte Toc e il racconto dei sopravvissuti tradotto dalla nostra mediatrice segnante, ha minuziosamente raccontato i terribili avvenimenti che hanno preceduto prima e dopo la immane tragedia di quel 9 ottobre del 1963, alle ore 22,39 la vita si è fermata quando dal Monte Toc si staccò una enorme massa di roccia, precipitata nell’acqua del lago artificiale del Vajont e, provocando un sollevamento di una maestosa onda altissima di metri cubi di acqua, che scavalcò la diga andando poi a schiantarsi colpendo parte dei paesi di Erto e Casso, continuò la corsa sotto valle di Longarone spazzando via abitanti, paesi e villaggi seppellendo quasi 2000 morti e quel terribile raccontò scosse l’animo dei sordi e amici.

Le immagini:

Dopo la visita alla diga del Vajont, diretti a Marostica (VI) città famosa per il tradizionale Torneo degli scacchi umani per la cena, pernottamento e 1^ colazione presso Hotel Europa.

Il giorno seguente la domenica mattina in un paesino chiamato Schiavon (VI), appuntamento per la visita presso la Distilleria Artigianale Poli, la mediatrice segnante traduceva tutto quello che dice la guida della distilleria, i percorsi salienti della storia e della lavorazione della famiglia Poli partendo dal lontano 1898 fino a oggi.

Al termine pranzo in una Trattoria “Farina” vicina e, con grande sorpresa, l’Associazione Sordi Cremaschi ha regalato a tutti i presenti alla gita un cofanetto con dentro una bottiglietta Grappa Poli.

Dopo pranzo libera uscita al centro di Bassano del Grappa, al Ponte Vecchio e visita al Museo degli Alpini.

L’Associazione Sordi Cremaschi non finisce mai di ringraziare i sordi e amici per la calorosa compagnia e ringrazia anche dall’Alto per il bel tempo donato.

Grazie!!!

Newsletter