Milano, 6 milioni per anziani e disoccupati

0
1.469 Numero visite

milanodavedereApprovato in consiglio comunale il “Fondo di equita'” voluto dalla maggioranza con un emendamento al bilancio di previsione. La modifica alla manovra e’ stata approvata con 24 voti a favore, compreso quello del sindaco Giuliano Pisapia e l’astensione di Mattia Calise del Movimento 5 Stelle.

L’opposizione non ha partecipato al voto.

68_0_majorino
Pierfrancesco Majorino

La modifica al bilancio riguarda la destinazione di 5,2 milioni di euro, ricavati dal cosiddetto “tesoretto” da 6,6 milioni di euro, per interventi che riguardano gli abbonati Atm, le famiglie in difficolta’ e le persone che hanno perso il lavoro. Si prevede che le risorse del Fondo siano destinate ad agevolazioni sugli abbonamenti ai mezzi pubblici degli over 65, al sostegno al reddito di famiglie e anziani e a borse lavoro per chi e’ rimasto senza occupazione. A decidere i criteri e modalita’ della distribuzione dei fondi sara’ la commissione Politiche sociali entro il 31 dicembre.

L’emendamento e’ stato approvato con una modifica, proposta da Andrea Mascaretti di Forza Italia e accolta dall’assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino: il consigliere di Fi ha chiesto di destinare 120mila euro del fondo a sostegno delle attivita’ delle associazioni delle persone non udenti e Majorino ha proposto di ridurre il contributo a 40mila euro: la correzione e’ stata approvata in questa forma. Del “tesoretto” da 6,6 milioni di euro, risultato di maggiori entrate previste dalle manovre su Imu e Irpef, i restanti 1,4 milioni di euro sono stati destinati, sempre attraverso emendamenti della maggioranza approvati dall’aula, allo Sport, al sostegno all’occupazione e alla scuola: 500mila euro per contributi alle associazioni sportive, con la riproposizione di un bando voluto anni fa dall’allora assessore allo Sport Aldo Brandirali, 700mila euro per il bando “OccupaMi” e 200mila euro per la lotta alla dispersione scolastica.

“Con l’emendamento sul Fondo di equita’ arriviamo a stanziare la cifra di 37 milioni di euro, quella decisamente piu’ alta nella storia della citta’ per azioni contro le poverta'”. Cosi’ l’assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino commenta l’approvazione dell’emendamento della maggioranza in consiglio comunale questa sera. “A cio’ si sommano i 5,5 della social card, e si arriva a 42 milioni: un’azione di sostegno al reddito – sottolinea Majorino – nonostante i tagli mai sviluppata in questa citta'”.

http://www.notiziarioitaliano.it

Newsletter