Silenziosa scampagnata in Valtellina

0
2.551 Numero visite

Pronti. Via per sette chilometri su e giù fra i viottoli e dintorno al ridente paesino chiamato Morbegno adagiato sulla splendida Valtellina e lambito dal prosperoso fiume Adda di cui molti amatori di quella gara non competitiva l’hanno voluta onorarla come sempre da ben 34 anni da quando era stata istituita. Una  camminata d’ampio respiro per la frescura di molto verde ed ad alta quota con le cime ancora per poco innevate l’hanno assaporata anche un nugolo di Sordi perfino quei milanesi che l’avevano preferita a quella caotica e fuligginosa “Stramilano”.

Associazione Amici e Volontari Sordi Valtellinesi
Associazione Amici e Volontari Sordi Valtellinesi

La spensierata kermesse s’è svolta come sempre al 1° giorno di maggio partendo dal centro di Morbegno, proseguendo sui tortuosi pendii, poi scendendo continuando per i campi costeggiando anche il fiume Adda col celebre ponte Ganda ed rientrando al centro storico, un percorso agevole per i giovani provetti ed affannoso per molti che dopo quella salutare fatica ha qualcosa giovato il corpo e l’animo a tutti i partecipanti. È da cinque anni che l’Associazione Amici e Volontari Sordi Valtellinesi da quando era stata istituita ha voluto appoggiare quella tradizionale camminata organizzata dall’AVIS locale a richiamare i suoi soci.

Dopo le “fatiche mattutine” un congruo di amici Sordi con i loro mezzi si sono trovati a Selvapiana a 450 metri sul livello del mare sopra Morbegno in un pianoro circondato da giganteschi castagni dove al centro esisteva una ”cassina” un piccolo complesso per l’essicazione delle castagne col tempo trasformato in un’azienda agrituristica chiamata niente meno che “Pecora Nera” dove abbiamo potuto pranzare in santa pace. Soliti Sciatt, deliziose peperonate, crostoni riempiti di lardo, castagne, funghi ed irresistibili miscugli d’erbe con tagliate ed agnelli agli aromi con contorni fatti da loro, quattro squisite torte di frutti locali come mirtilli, more, fragole, erbe, coppe di gelati con mirtilli accaldati sempre accompagnati da generosi vini e sorsate di grappa alle fragole…rendendo le pance sazie e i sentimenti al settimo cielo dei nostri amici Sordi Valtellinesi e non.

Del Grosso Giuseppe

Newsletter