Si spacciava per sorda. Identificata una rumena 22enne

0
57 Numero visite
PUBBLICITA

Diverse volte in questa calda estate sono stati segnalati rom fermi in piazza del Santuario a Numana mentre chiedevano l’elemosina ai passanti. Si dicevano sordo-muti ma era una farsa.

PUBBLICITA

L’altro ieri l’agente Micheletti del corpo di Polizia locale guidato dal comandante Roberto Benigni, è intervenuto identificando una persona in particolare, una rumena senza fissa dimora di 22 anni.

La sua presenza è stata segnalata e poi la donna è stata allontanata dalla piazza principale del paese. Con la notifica del verbale i vigili invieranno al Prefetto la nota utile per l’emissione del Daspo urbano. Non è la prima volta che la Locale di Numana interviene in questo senso. Già due anni fa era stato sanzionato e poi richiesto il Daspo per un senza fissa dimora a Marcelli che spesso infastidiva le persone, sia residenti che turisti. A Numana il Daspo è stato introdotto proprio dal comandante Benigni con la modifica al Regolamento comunale di Polizia urbana nel marzo 2018, poco dopo l’entrata in vigore della norma nazionale.

Un provvedimento che ha fatto diventare Numana tra i primi comuni della Regione Marche ad esserne dotata.

 

Notizia