Chiedono soldi per un’associazione per disabili, ma è un truffa

I due sono stati scoperti dai carabinieri a Gravellona Toce

0
113 Numero visite
Il materiale sequestrato
PUBBLICITA

Raccoglievano soldi per un’associazione per persone sorde, ma in realtà erano truffatori.

PUBBLICITA

Nel pomeriggio di oggi, venerdì 19 agosto, i carabinieri di Gravellona Toce hanno deferito in stato di libertà due cittadini romeni, entrambi senza fissa dimora, poiché ritenuti responsabili di contraffazione dell’intestazione e di un logo di un’associazione per disabili. I due, poco più che trentenni, sono stati sorpresi nel primo pomeriggio nei pressi dell’ingresso di un noto centro commerciale mentre stavano chiedendo ai passanti delle donazioni di denaro da devolvere, a loro dire, ad un’associazione per persone sorde

I militari, dopo aver fatto dei controlli, hanno constatato che i due, non nuovi a questo tipo di reato, erano in possesso di vari moduli firma per le donazioni con intestazioni e loghi contraffatti di un’associazione francese per persone diversamente abili. I moduli contraffatti sono stati sottoposti a sequestro e i due deferiti all’autorità giudiziaria.

 

Notizia