Come avere lo sconto del 30% ​sulla bolletta con il canone Rai

0
26 Numero visite
Pubblicità

Sconti previsti per le utenze elettriche non domestiche e, per alcune imprese, anche del Canone

Uno sconto in bolletta per le utenze elettriche non domestiche che interesserà, principalmente, le imprese del settore turistico ed alberghiero.

Pubblicità

Il Decreto sostegni (DL 41/2021), all’art. 6, ha introdotto una riduzione degli oneri delle utenze andando ad incidere anche sulla tariffa speciale del Canone ma solo per alcune tipologie di imprese. La misura, per cui è prevista una copertura finanziaria intorno ai 600 milioni di euro, andrà ad incidere sul costo della bolletta per i mesi di aprile, maggio e giugno 2021 attraverso uno sconto sulle utenze non domestiche in relazione alla voce di costo, prevista in bolletta, relativa al trasporto e gestione del contatore e degli oneri generali di sistema.

Il provvedimento è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale ed ora dovrà iniziare l’iter parlamentare in Senato per l’approvazione nei termini previsti.

Nel provvedimento si spiega che “l’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente dispone, con propri provvedimenti, la riduzione delle spese sostenute dalle utenze elettriche connesse in bassa tensione, diverse dagli usi domestici, con riferimento alle codi della bolletta identificate come ‘trasporto e gestione del contatore e ‘oneri generali di sistema”.

A regolamentare la misura, dunque, sarà l’ Areara (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) che con un successivo provvedimento a stabilire le modalità di applicazione della riduzione in bolletta per locali e negozi. La misura dovrebbe portare un risparmio sulle componenti tariffarie fisse e, per le utenze con potenza superiore a 3,3 kW, una spesa ridotta.

L’Arera, dunque, dovrà “rideterminare in via transitoria le tariffe di distribuzione di misure dell’energia elettrica e le componenti a copertura degli oneri generali di sistema, da applicare dal primo aprile al 30 giugno”.

Per quanto riguarda il Canone Rai, che come sappiamo da alcuni anni è applicato direttamente sulla bolletta per l’energia elettrica, è prevista una riduzione del 30% ma solo per le strutture alberghieri, della ricettività e dei servizi prevalentemente del comparto food. Il bonus sarà utilizzabile come credito di imposta nel caso in cui il versamento sia già stato effettuato.

Difatti, secondo quanto previsto dal Decreto, è prevista una “riduzione del 30% per il 2021 del canone di abbonamento alle radioaudizioni per le strutture ricettiva e di somministrazione e consumo di bevande in locali pubblici o aperti al pubblico”. Per questo specifico “sconto” gli oneri derivanti dovrebbero ammontare complessivamente a 25 milioni di euro.

Si tratta di una buona notizia per le imprese del settore; Facendo un esempio: un hotel a 5 stelle con numero di camere superiore alle cento il canone il canone si dovrebbe aggirare intorno ai 7mila euro; calcolatrice alla mano la riduzione, quindi dovrebbe essere di circa 500 euro per i tre mesi compresi dalla riduzione.

Sulla misura soddisfazione da parte della Lega con il ministro dello Sviluppo economico Giorgetti che ha spinto fortemente per accelerare i tempi di approvazione. Per il Senatore Paolo Arrigoni, responsabile del Dipartimento Energia della Lega “Lo stanziamento di 600 milioni di euro nel decreto Sostegni per ridurre i costi fissi delle bollette elettriche per i mesi di aprile, maggio e giugno 2021 per le attività economiche connesse in bassa tensione è un’altra ottima notizia, che dà respiro a quelle imprese che nonostante il calo o persino la sospensione della propria attività si ritrovano comunque a pagare ingenti costi fissi in bolletta”.

 

Notizia