Appuntamenti del weekend. Domenica 6 ingresso gratuito nei Musei civici e visite al Palazzo Senatorio

0
223 Numero visite
PUBBLICITA

PUBBLICITA

Roma capitale della cultura raccoglie ogni giorno un fitto calendario di incontri, eventi, mostre, attività. Eccone alcuni per il primo fine settimana del 2019.

Venerdì 4, sabato 5 e domenica 6 gennaio 2019 continuano le attività nei Musei Civici della Capitale con un ricco programma di mostre, eventi, spettacoli e attività didattiche promosso da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.

Inoltre, domenica 6 gennaio 2019, ingresso gratuito per la prima domenica del mese per i residenti a Roma e nella Città Metropolitana per tutti i Musei e le mostre in programma, tranne le mostre Marcello Mastroianni, in corso al Museo dell’Ara Pacis, e Il Sorpasso. Quando l’Italia si mise a correre, 1946-1961, in corso al Museo di Roma.

Sempre domenica, aperto al pubblico gratuitamente il percorso di visita nell’area dei Fori Imperialidalle 8.30 alle 16.30, con l’ultimo ingresso alle 15.30 in prossimità della Colonna di Traiano.

Tornano poi nel giorno dell’Epifania, dalle 10 alle 19, le visite guidate gratuite del Palazzo Senatorio del Campidoglio,  organizzate dall’Amministrazione capitolina.

Con Musei in gioco, i protagonisti delle feste di Natale sono bambini e ragazzi di ogni età che, fino al giorno dell’Epifania 6 gennaio 2019, possono approfittare delle tante attività divertenti e formative organizzate per conoscere la storia di Roma e delle sue collezioni museali, in modo inusuale e giocoso.

Si va dalla speciale tombola allestita al Museo di Casal de’ Pazzi il 4 gennaio con animali, piante e uomini del Pleistocene, all’originale caccia al tesoro del Museo delle Mura il 5 gennaio. Ed ancora, il Museo dell’Ara Pacis il 4 gennaio propone prove di abilità e simpatici enigmi, il Museo Civico di Zoologia dedica al gioco il 4, 5 e 6 gennaio, giorni in cui i piccoli partecipanti possono interagire con reperti naturalistici negli incontri della scienza divertente sulle orme di Babbo Natale e tra gli animali del ghiaccio.

Non manca la caccia all’opera d’arte misteriosa al Casino dei Principi di Villa Torlonia il 6 gennaio e un Mercante in Fiera rivisitato in chiave napoleonica, naturalmente al Museo Napoleonico il 5 gennaio.

Il 4 gennaio al Museo Carlo Bilotti i piccoli visitatori interagiscono con creatività e materiale didattico con le opere del museo di Villa Borghese. L’ampio programma per bambini e ragazzi fa parte di Patrimonio in Comune. Conoscere è partecipare, le iniziative didattiche per le scuole e per il pubblico promosse da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Tutti gli incontri sono gratuiti, a eccezione delle attività del Museo Civico di Zoologia. Ingresso ai Musei a pagamento, ove previsto, secondo la tariffazione vigente.

Al Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina, in occasione delle iniziative conclusive di commemorazione della fine della Grande Guerra, in esposizione fino al 6 gennaio 2019  un presepe di guerra che testimonia come anche in una trincea possa rinnovarsi la magia del Natale per dare speranza ai soldati provati dai combattimenti.

Il fine settimana viene inoltre arricchito dalla manifestazione Nel week end l’arte si anima ai Musei Capitolini e al Museo di Roma.

Per tutto il periodo festivo, inoltre, apertura straordinaria tutti i giorni de L’Ara com’eradalle 19.30 alle 23.00.

Tante le mostre da visitare nei musei durante le festività si aggiungono come sempre al grande patrimonio di collezioni permanenti dei Musei, a cominciare dalle due esposizioni in corso ai Musei CapitoliniLa Roma dei Re. Il racconto dell’archeologia e I Papi dei Concili dell’era moderna. Arte, Storia, Religiosità e Cultura, e proseguendo con Balla a Villa Borghese L’acqua di Talete. Opere di José Molina, le mostre sono al Museo Carlo Bilotti di Villa Borghese. La prima incentrata sulle opere dipinte dall’artista nella villa e l’altra sulle origini del pensiero occidentale. Al Museo di Roma, oltre a Il Sorpasso. Quando l’Italia si mise a correre, 1946-196, è in corso Paolo VI. Il Papa degli artisti, una mostra per ripercorrere la storia degli ultimi tre concili dell’età moderna che hanno determinato nella storia della Chiesa radicali cambiamenti.

Nel chiostro della Galleria d’Arte Moderna di via Crispi, l’installazione etica di Antonio Fraddosio Le tute e l’acciaio, dedicata agli operai dell’Ilva e alla città di Taranto. Alla Casina delle Civette di Villa Torlonia Metamorfosi del quotidiano, il fascino dei materiali liberty e déco nella collezione romana di Francesco Principali, raffinato collezionista di arti decorative del XX secolo. Al Casino dei PrincipiDiscreto continuo – Alberto Bardi. Dipinti 1964/1984, una mostra che ha ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica.

Oltre alla straordinaria Lisetta Carmi. La bellezza della verità, al Museo di Roma in Trastevere è da vedere la mostra Vento, caldo, pioggia, tempesta. Istantanee di vita e ambiente nell’era dei cambiamenti climatici con la quale, attraverso un percorso di fotografie, Greenpeace racconta i cambiamenti climatici.

Al Museo Ebraico di Roma e al Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco la mostra sull’archeologo e mercante d’arte Ludwig Pollak (Praga 1868 – Auschwitz 1943), che ripercorre la storia professionale e personale del grande collezionista dalle sue origini nel ghetto di Praga, agli anni d’oro del collezionismo internazionale, alla tragica fine nel campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau.

Ai Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali Viaggio nel Colosseo – Magico fascino di un monumento, una mostra grafica sul fascino che “la magia” del Colosseo ha sempre esercitato sull’artista austriaco Gerhard Gutruf, attraverso una selezione delle sue opere realizzate in tecniche e formati differenti. Io So(g)no. Sguardi dei minori stranieri non accompagnati sulla loro realtà e i loro sogni è la mostra fotografica al Museo delle Mura rivolta a minori stranieri non accompagnati accolti a Roma.

Per i possessori della MIC card è gratuito l’accesso ai Musei Civici e ai siti archeologici e artistici della Sovrintendenza Capitolina.

Il programma è suscettibile di variazioni, per info e aggiornamenti: 060608 (tutti i giorni 9-19), museiincomuneroma.it, #nataleneimusei

Al Teatro dell’Opera continuano nel fine settimana con appuntamenti venerdì 4 alle 20, sabato 5 con doppio spettacolo alle 15 e alle 20, domenica 6 alle 16.30 le repliche de Il lago dei cigni. Direttore Nir Kabaretti, coreografia Benjamin Pech, Orchestra, Étoile, Primi Ballerini, Solisti e Corpo di Ballo ed allestimento del Teatro dell’Opera di Roma.

L’Accademia di S.Cecilia sabato 5 gennaio alle 17 , con repliche domenica 6 alle 11.30 e alle 17, per la Festa della befana propone Concerto in Si bebolle per i bambini di tutte le età ed assolo con Trio per pianoforte e bolle di sapone.

All’Auditorium Parco della Musica il 4 e 5 gennaio le feste si concludono con il progetto La Chiarastella di Ambrogio Sparagna e Orchestra Popolare Italiana e con la festa degli zampognari e ciaramellari il giorno della befana. E ancora Il Villaggio di Natale e la pista di ghiaccio accoglieranno i visitatori del Parco della Musica tutti i giorni, festività comprese.  Le feste proseguono anche alla Casa del Jazz con il concerto di Riccardo Fassi New Hammond Quartet il 4 gennaio e i Flowing Chords sabato 5 gennaio.

Al Palazzo delle Esposizioni sono ancora in corso: Pixar. 30 anni di animazione, Piero Tosi. Esercizi sulla bellezza. Gli anni del CSC 1988 – 2016, Roma fumettara e Giappone a colori.

Sabato 5 gennaio alle 16 in programma Dietro le storie, laboratorio per bambini e famiglie che svela cosa c’è dietro la realizzazione di capolavori d’animazione come Toy StoryCarsRatatouille Inside Out.

Dopo la visita animata alla mostra Pixar. 30 anni di animazione, in laboratorio, una grande sorpresa: si aprono le porte del Cubo e il giovane pubblico viene condotto nel mondo della simulazione 3D e della narrazione. Si può entrare in scena, sentirsi piccoli come insetti, venire circondati da fili d’erba alti quanto il soffitto. L’allestimento del Cubo è realizzato in collaborazione con Pixar Animation Studios. Le immagini sono tratte dal film A Bug’s Life – Megaminimondo di John Lasseter e Andrew Stanton, 1998.

Domenica 6 gennaio alle 11: Yokay, Mostri E Spiriti Giapponesi, laboratorio per bambini e ragazzi con Ayami Moriizumi. Un’occasione per trascorrere la Befana con gli Yokai, mostri, demoni e spiriti che ancora oggi abitano le foreste e le montagne giapponesi a partire dalle carte Memory pubblicate da Else edizioni. La partecipazione gratuita con prenotazione obbligatoria a scaffaledarte@palaexpo.it . Ancora domenica 6 alle 11 il laboratorio d’arte Pollicino va in Giappone, un viaggio tra i libri e le fiabe giapponesi per scoprire differenze e punti di contatto tra culture lontane. Un laboratorio per creare nuove storie mescolando mondi diversi a partire dai personaggi più conosciuti e amati.

Sempre il 6 gennaio alle 15:30 Comics Junior. Arriva la befana dei fumetti. Laboratori per bambini e ragazzi dai 9 ai 13 anni della Scuola Romana dei Fumetti. Un’occasione speciale dove esprimere liberamente tutta la fantasia, divertendosi e utilizzando fogli e matite, colori e parole, insieme ai docenti, ogni bambino realizzerà una propria storia disegnata. Per info prenotazione obbligatoria a info@scuolaromanadeifumetti.it 

Al Mattatoio in corso e fino al 6 gennaio Emerging Talents, il primo e unico festival in Italia che punta l’attenzione sui fotografi emergenti più talentuosi al mondo. Mostre, incontri e workshop per conoscere la fotografia contemporanea in Italia e all’estero. Un progetto espositivo che promuove i fotografi già protagonisti di importanti riconoscimenti internazionali le cui opere sono esposte per la prima volta in Italia. Ed ancora fino al 6 gennaio la mostra del pittore Lu Song, curata da Ludovico Pratesi.  La pittura dell’artista cinese, di matrice figurativa, si ispira ad un’analisi attenta e puntuale della storia dell’arte europea, con una particolare attenzione al paesaggio, colto in maniera surreale e fantastica, quasi evocativa.

La Pelanda presenta l’undicesima edizione del Talent Prize, il premio promosso da Inside Art e ideato da Guido Talarico. Esposti nel Teatro 2 e Foyer 2 dello spazio romano le opere della vincitrice del Talent Prize, dei nove finalisti e dei premi speciali selezionati dai principali sostenitori del concorso. L’esposizione, a cura di Fabrizia Carabelli ed Elena Pagnotta, si presenta come un percorso eterogeneo che mostra quelle che sono le ricerche e le tecniche sperimentate negli ultimi anni dagli artisti under 40. Un panorama vasto ed esaustivo che dà spazio a installazioni, sculture, dipinti, video e lavori sonori che dialogano in modo armonico nelle due ampie sale del museo capitolino.

RED

04 GEN 2019

https://www.comune.roma.it

Notizia