Terrore sul volo Ryanair: passeggero ubriaco minaccia di far esplodere una bomba

0
828 Numero visite
di Federica Macagnone
Due ore e mezza di puro terrore su un volo Ryanair decollato da Malaga e diretto all’East Midlans Airport in Inghilterra.  Un uomo ha seminato il terrore, mercoledì scorso, picchiando un passeggero, fumando sigarette e annunciando di avere una bomba pronta a esplodere.
20141027_schermata_2014-10-27_a_17_36

Hazel Hickson, 53, di Groby, che tornava da un viaggio di cinque giorni a Malaga con gli amici e il figlio di 12 anni ha raccontato che l’uomo ha iniziato a emettere strani suoni 10 minuti dopo che il volo era decollato: «All’inizio ho pensato avesse difficoltà di apprendimento – ha raccontato – poi alcune persone accanto a lui hanno iniziato ad agitarsi. Aveva detto che se voleva poteva far precipitare l’aereo perché aveva con sé una bomba».

A quel punto pare che un ragazzo si sia avvicinato per chiedere spiegazioni ma il gesto non ha fatto altro che peggiorare la situazione: l’uomo, che aveva iniziato a fumare e a spegnere le cicche a terra, ha iniziato a innervosirsi e a insultare una signora anziana seduta davanti a lui. Quando il marito della donna gli ha chiesto di smetterla, l’uomo in risposta gli ha dato un pugno in faccia, rompendogli gli occhiali e facendolo sanguinare.

Il dramma si è interrotto grazie a sette passeggeri che gli sono saltati addosso, lo hanno trascinato nella parte posteriore dell’aereo e lo hanno tenuto fermo fino all’atterraggio. Una volta a terra l’uomo è stato identificato e arrestato dalla polizia di Leicestershire: è accusato di aggressione, ubriachezza e fumo a bordo di un aereo e dovrà comparire in tribunale a novembre.

Non sono mancate polemiche su come il personale di bordo ha gestito la situazione. «Una hostess piangeva e gli altri sembravano sconvolti, non sapevano cosa fare. Se alcuni passeggeri non avessero preso il controllo della situazione, penso che qualcun altro si sarebbe fatto male. È stato incredibile» ha raccontato la signora Hickson. Molti hanno ipotizzato di fare un reclamo alla Ryanair e la compagnia si è subito difesa diramando un comunicato: «L’equipaggio ha richiesto l’assistenza della polizia dopo che un passeggero è diventato molesto. L’aereo è atterrato normalmente e la polizia ha arrestato l’uomo. Ryanair si scusa con gli altri clienti per l’eventuale disagio».

Ma pare che le poche righe non abbiano placato l’ira dei passeggeri

http://www.ilmessaggero.it
Notizie via email