Sciopero dei trasporti pubblici: Italia in tilt

0
1.602 Numero visite

ROMA – Mercoledì nero in tutta Italia per lo sciopero dei trasporti. I sindacati annunciano 24 ore di stop ai mezzi pubblici e ai treni locali, sarà una giornata particolarmente dura per chi intende muoversi nelle città con autobus, metropolitane, funicolari, tram e linee ferroviarie locali.

20140319_9c53fda9c9e44fc3412fb8852080cf8c_med.jpg.pagespeed.ce.i5yWT0UtYZ

Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Autoferrotranvieri e Faisa Cisal hanno proclamato la giornata di stop per protestare contro il mancato rinnovo del contratto, scaduto da ormai sette anni. Lo sciopero del 19 marzo avrà orari differenti da città a città, con la conferma della presenza delle fasce di garanzia in cui sarà possibile utilizzare i mezzi pubblici. DIRETTA Ore 10.56 Ingorghi a Milano. Come prevedibile a Milano lo sciopero dei mezzi pubblici – con tutte le metrò ferme e i mezzi di superficie ridotti – ha creato disagi al traffico e ingorghi di auto sopratutto sulle arterie della circonvallazione esterna e interna. Tuttavia al momento la Polizia locale non segnala una ‘paralisì della circolazione, ma solo un traffico più intenso della norma. Ore 10.31 La protesta degli utenti. A causa dello sciopero nazionale di 24 ore del trasporto pubblico a Roma non sono attive le scale mobili e gli ascensori di diverse stazioni della Metro A, in particolare Cornelia, Cipro, Barberini, Repubblica, Termini, Subaugusta. Lo rende noto l’Agenzia della Mobilità. «Si ricorda che, come previsto dalla legge – si legge nel comunicato -, in caso di mancato presidio da parte degli operatori gli impianti devono essere spenti». Alla fermata Barberini alcuni utenti hanno segnalato disagi stamani e l’impossibilità per disabili e anziani di utilizzare le scale mobili. Alla stazione Repubblica – sempre della linea A e nel centro storico – un anziano, trovando le scale mobili ferme, avrebbe chiamato le forze dell’ordine, secondo quanto si apprende. Ore 10.25 Roma, malore sulla Metro A. Ormai è un ritornello: ogni sciopero dei mezzi getta la Capitale nel caos. Ferme le scale mobili e gli ascensori di diverse stazioni della Metro A, in particolare Cornelia, Cipro, Barberini, Repubblica, Termini, Subaugusta. «Si ricorda che, come previsto dalla legge – spiega l’Agenzia della Mobilità – in caso di mancato presidio da parte degli operatori gli impianti devono essere spenti». «Erano circa le 8,50 – racconta Sabrina, che ogni giorno raggiunge il centro di Roma da Anguillara -. Sono scesa alla fermata Barberini della metro A, dopo un viaggio da carro bestiame, ma al momento di salire in superficie io, e con me altre decine di persone, mi sono resa conto che le scale mobili erano ferme. Una situazione incredibile – continua – una signora anziana con le stampelle è dovuta restare giù, un altro si è sentito male. Non c’era nessuno a dare assistenza, ho chiamato carabinieri e 118». Alla stazione Repubblica un anziano, trovando le scale mobili ferme, ha chiamato le forze dell’ordine. Ore 10.16 Eur, chiuso lo sportello pubblico. A causa dello sciopero degli autoferrotranvieri è chiuso lo sportello al pubblico dell’Agenzia per la mobilità in piazzale degli Archivi 40. Non attivo anche il numero unico 06/57003 con la sola eccezione del servizio informazioni sul trasporto pubblico. Lo comunica, in una nota, l’Agenzia per la mobilità. Ore 10.12 Roma, ferme anche le scale mobili. A causa dello sciopero del trasporto pubblico a Roma non sono attive le scale mobili e gli ascensori nelle stazioni della Metro A Cornelia, Cipro, Barberini, Repubblica, Termini e Subaugusta. Agenzia per la Mobilità ricorda che, come previsto dalla legge, in caso di mancato presidio da parte degli operatori gli impianti devono essere spenti. Ore 10.09 La protesta. È in corso lo sciopero nazionale di 24 ore del trasporto pubblico locale proclamato da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Autoferrotranvieri e Faisa Cisal per il rinnovo del contratto di settore. Nel rispetto delle fasce di garanzia la protesta si terrà nelle città italiane con diverse modalità. A Milano dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 a fine servizio; a Roma dalle 8.30 alle 17.30 e dalle 20 a fine servizio; a Torino dalle 9 alle 12 e dalle 15 a fine servizio; a Genova dalle 9 alle 17.30 e dalle 20.30 a fine servizio; a Venezia dalle 9 alle 16.30 e dalle 19.30 a fine servizio; a Bologna dalle 8.30 alle 16.30 e dalle 19.30 a fine servizio; a Firenze dalle 9.15 alle 11.45 e dalle 15.15 al termine del servizio; a Perugia dalle 9 alle 12 e dalle 15 a fine servizio; ad Ancona dalle 8.30 alle 17.30 e dalle 20.30 a fine servizio; a Napoli dalle 8.30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio; a Bari dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15.30 a fine servizio; a Cagliari dalle 8.45 alle 12 e dalle 15 a fine servizio; a Palermo dalle 8.30 alle 17.30 Ore 9.48 Milano, ferme 4 linee metro. È iniziata alle 8,45 e si concluderà alle 15 a Milano la prima fascia dello sciopero del trasporto pubblico locale indetto da Filt Cgil, Fit Cisl, Uilt Uil, Faisa Cisal e Ugl. L’Atm, l’Azienda trasporti milanesi, ha comunicato che la circolazione dei treni sulle 4 linee della metropolitana è stata sospesa. La seconda fase dell’astensione dal lavoro comincerà alle 18 per concludersi al termine del servizio. Ore 9.46 Primi disagi a Roma. In corso a Roma lo sciopero del trasporto pubblico e si registrano i primi disagi alla circolazione in corrispondenza con l’ora di punta. La centrale operativa dei vigili urbani segnala traffico superiore alla norma, ma per il momento nessuna situazione critica. Agenzia Mobilità rende noto: Metro A attiva con riduzioni di corse, Metro B chiusa, ferrovia Roma-Viterbo chiusa, Roma-Lido chiusa, Termini-Giardinetti attiva con riduzioni di corse. Ore 9.40 Roma, servizi sospesi. In corso a Roma lo sciopero del trasporto pubblico e si registrano i primi disagi alla circolazione in corrispondenza con l’ora di punta. La centrale operativa dei vigili urbani segnala traffico superiore alla norma, ma per il momento nessuna situazione critica. Agenzia Mobilità rende noto: Metro A attiva con riduzioni di corse, Metro B chiusa, ferrovia Roma-Viterbo chiusa, Roma-Lido chiusa, Termini-Giardinetti attiva con riduzioni di corse. Ore 9.13 Domani targhe alterne a Roma. Possibilità di targhe alterne domani per lo smog che ha superato i limiti di guardia per ben cinque giornate consecutive. ORARI Ma ecco la situazione e gli orari dello sciopero per le varie città: ROMA
Fermi dalle 8.30 alle 17.30 e dalle 20.00 a fine servizio gli autobus e i tram Atac, le Metro A, B e B1 e i treni Roma-Lido, Termini-Giardinetti, Roma-Viterbo, oltre alle linee di bus notturno. resteranno disattivati i varchi delle Ztl diurne – che in genere funzionano, nei feriali, dalle 6.30 alle 18, in Centro, e dalle 6.30 alle 10, a Trastevere. L’accesso sarà consentito anche ai veicoli privi di permesso. MILANO
Sciopero dalle 8.45 alle 15.00 e dalle 18.00 a fine servizio. Fermi i mezzi ATM ma anche alcune linee delle Ferrovie Nord. il ticket anti-traffico Area C del Comune di Milano sarà sospeso tutta la giornata. Resta attivo però il divieto di accesso e circolazione all’interno della Ztl Cerchia dei Bastioni per i veicoli di lunghezza superiore a 7,5 metri. A Milano l’agitazione è prevista dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio. NAPOLI
Sciopero per metropolitana e autobus e tram ANM dalle 8.30 alle 17.00 e dalle 20.00 a fine servizio. Stessi orari per le funicolari Centrale, Chiaia, Montesanto, Mergellina. Cumana e Circumflegrea invece garantiscono solo le fasce 5.00-8.00 e 14.30-17.30. TORINO
Sciopero dalle 9 alle 12 e dalle 15 a fine servizio GENOVA
Sciopero dalle 9 alle 17.30 e dalle 20.30 a fine servizio PALERMO
Sciopero dalle 8.30 alle 17.30 CAGLIARI
Sciopero dalle 8.45 alle 12 e dalle 15 a fine servizio; BOLOGNA
Sciopero dalle 8.30 alle 16.30 e dalle 19.30 a fine servizio FIRENZE
Sciopero dalle 9.15 alle 11.45 e dalle 15.15 al termine del servizio VENEZIA
Sciopero dalle 9 alle 16.30 e dalle 19.30 a fine servizio PERUGIA
Sciopero dalle 9.00 alle 12 e dalle 15 a fine servizio

 

http://www.leggo.it/

Newsletter