Giocattoli Disney falsi e addobbi natalizi “incendiari”: 4 milioni di prodotti sequestrati a Roma

0
1.045 Numero visite

Una valanga di merce contraffatta o pericolosa pronta a invadere Roma per le feste. E’ la scoperta fatta dai finanzieri della capitale che hanno sequestrato 4 milioni di prodotti, tra cui 56mila giocattoli “Disney” taroccati, 567mila cosmetici nocivi per la salute pubblica, 4.700 falsi anelli “Amen” e 440mila addobbi natalizi più adatti ad incendiare che a illuminare

Guardia-di-Finanza

Roma, 7 dicembre 2013 – Una valanga di merce contraffatta o pericolosa pronta a invadere Roma per le feste. E’ la scoperta fatta dai finanzieri della capitale che hanno sequestrato 4 milioni di prodotti, tra cui56mila giocattoli “Disney” taroccati, 567mila cosmetici nocivi per la salute pubblica, 4.700 falsi anelli “Amen” e 440mila addobbi natalizi più adatti ad incendiare che ad illuminare gli alberi di Natale. Quattordici gli imprenditori denunciati a piede libero (dieci cinesi, tre maghrebini ed un libico); ad uno dei capannoni ispezionati – gestito da cinesi e zeppo di materiali infiammabili – erano state apportate modifiche tali da vanificare la fruibilita’ dei percorsi di esodo e delle attrezzature antincendio. Ben centoventi militari hanno battuto a tappeto le aree storicamente strategiche della complessa filiera distributiva della merce contraffatta – tra cui quelle di via dell’Omo e di via della Cisternola – facendo irruzione in numerosi capannoni adibiti a magazzini.

Secondo gli investigatori del Comando provinciale della Guardia di finanza, “il progetto era chiaro: invadere la capitale con centinaia di migliaia di prodotti taroccati per far passare ai romani un Natale all’insegna della contraffazione, del pericolo e dell’illegalita’”: tutti i prodotti sequestrati sono risultati contraffatti, realizzati senza il rispetto delle piu’ elementari norme di sicurezza, privi di ogni certificazione o commercializzati in violazione della normativa comunitaria, Scopo primario dell’attivita’, concordata con il prefetto Pecoraro, e’ stata “la tutela degli operatori commerciali regolari dalla sleale ed illecita concorrenza dei professionisti del falso che, in violazione di ogni normativa ed in completa evasione fiscale, sgomitano violentemente per occupare ogni fetta di mercato”. All’operazione ha contribuito anche il Comando provinciale dei vigili del fuoco di Roma, che ha affiancato ai militari del Corpo una squadra specializzata nella verifica della normativa antincendio sui luoghi di lavoro. In uno dei capannoni, sono state cosi’ accertate “condizioni di esercizio pregiudizievoli alla sicurezza del personale impiegato in mansioni lavorative e degli avventori”: i responsabili sono stati quindi denunciati, oltre che per i reati connessi al commercio, anche per quelli inerenti alla sicurezza antincendio dei luoghi di lavoro e delle attivita’ soggette ai controlli dei vigili del fuoco I dati acquisiti sul campo, in particolare quelli su stoccaggio e distribuzione della merce, consentiranno di orientare le successive indagini sull’intera filiera distributiva, sino a risalire ai centri di produzione e importazione dei prodotti taroccati.

Fonte Agi

http://qn.quotidiano.net/

Newsletter