Baby squillo a Roma, il giro si allarga: “coinvolti anche preti e politici”

0
1.118 Numero visite

ROMA – Si allarga sempre di più il caso delle Baby Squillo dei Parioli.
Con le analisi dei cellulari delle due minorenni è stato possibile risalire a molti clienti, che in passato avevano incontrato o almeno contattato una delle due ragazzine.

20131118_image

Così la lista dei clienti diventa sempre più lunga e anche prestigiosa: infatti secondo l’edizione cartacea de Il Tempo, “sarebbero coinvolti anche preti e politici”. Nei tabulati figurano numeri telefonici provenienti dal Vaticano e non solo, anche dai palazzi della politica romana. A rivelare queste informazioni al quotidiano sarebbe stato un investigatore, che avrebbe rivelato: “Stiamo indagando anche su preti e politici che sarebbero coinvolti nel caso” I TELEFONINI Le baby squillo lavoravano con una complessa ‘giostra’ di telefonini: ne avevano almeno tre diversi, che dovevano avere un numero che non fosse rintracciabile da amici e parenti. Questi cellulari servivano per rimanere in contatto segreto con i protettori e per prendere gli appunamenti. Gli apparecchi sono al vaglio dei tecnici informatici, che stanno analizzando tutti i dati contenuti, che potrebbero portare alla luce i nomi dei clienti ‘prestigiosi’.

http://www.leggo.it/

Notizie via email