Cori e insulti sotto casa di Daniela Santanché Identificati 16 ragazzi appena usciti da una festa

0
1.009 Numero visite

La deputata pdl ha chiamato la polizia e poi è scesa in strada insieme ad Alessandro Sallusti

be72c350c7b8755a4c5befb39727d9fb

Cori e insulti sotto la casa dell’onorevole Daniela Santanchè dopo mezzanotte: è la vittima stessa a richiedere l’intervento della Polizia segnalando anche un ragazzo armato di coltello tra i «disturbatori» Gli agenti intervenuti hanno trovato e segnalato 16 ragazzi, tutti tra i 17 e i 18 anni e senza precedenti, presumibilmente appena usciti da una festa dei 18 anni: Nessuno è stato trovato in possesso di armi, nelle fioriere del vicino Largo Settimio Severo gli agenti hanno trovato nascosta sotto le fogli una chiave inglese e l’hanno sequestrata.

I CONTESTATORI – Presente sul posto all’arrivo degli agenti c’era anche Daniela Santanche assieme ad Alessandro Sallusti: entrambi hanno indicato il gruppetto di ragazzi, uno dei quali protestava spiegando che «la parola fascista non è una offesa». Nessuna traccia del «ragazzo con la felpa grigia armato di coltello» di cui Santanchè aveva parlato al telefono. Durante i controlli è comparso in strada anche un neo 18enne, residente in zona, che ha confermato che alcuni suoi invitati alla festa appena terminata avevano intonato cosi goliardici diretti verso Santanché.

http://milano.corriere.it

Newsletter