Parroco scatenato, nell’omelia Berlusconi finisce all’inferno: «È dissoluto»

0
1.339 Numero visite

Il prete di Santa Maria di Sala, don Paolo Cecchetto, si scaglia
durante la messa contro l’ex Presidente del Consiglio

20130930_parroco-anti-berlusconi-2S.MARIA DI SALA – «Berlusconi oggi compie 77 anni, auguri». Ma quello di don Paolo Cecchetto, parroco della chiesa di Veternigo, era solo l’inizio di un attacco pirotecnico al leader del Pdl. «L’ha aperta lui la crisi di Governo» ha poi ammesso in sacrestia al termine della funzione. Celebrazione “rumorosa” fin dall’inizio, con gli auguri al Cav e la contestuale lettura di un passo del profeta Amos che si chiude con le seguenti parole: «Ora cesserà l’orgia dei dissoluti». I fedeli seguono con attenzione, ma senza scomporsi. E la messa prosegue tra uno scossone e l’altro fino all’omelia quando don Paolo riprende a sfogarsi dal pulpito. «Sì miei cari, i soldi non possono comprare la salute e neanche la giovinezza. Lo sa bene Berlusconi».

«Oggi è la giornata della famiglia – dice don Paolo – Pensiamo alla bellezza dell’essere genitori e dell’essere persone pulite e amorevoli, non facciamoci contaminare dalla dissolutezza di figure porche».

Dettagli e approfondimenti sul Gazzettino di Venezia e Treviso in edicola e nell’edizione digitale cliccando qui

http://www.gazzettino.it/

 

Notizie via email