Truffa in vendita castello, tre arresti in Umbria

0
1.441 Numero visite
Una veduta esterna del castello di San Girolamo

In manette tre persone: due ex tecnici della Curia di Terni e uno del comune di Narni

TERNI – Tre persone – due ex tecnici della Curia di Terni e uno del comune di Narni – sono stati arrestati questa mattina dalla squadra mobile di Terni e dal Nucleo speciale di polizia valutaria della Guardia di Finanza. Sono accusati di associazione per delinquere finalizzata alla turbativa d’asta e alla truffa.

Una veduta esterna del castello di San Girolamo
Una veduta esterna del castello di San Girolamo

I tre arrestati sono Luca Galletti, direttore dell’ ufficio tecnico della Curia di Terni, Narni, Amelia, e presidente dell’ Istituto diocesano per il sostentamento del clero; Paolo Zappella, giĂ  economo della Curia di Terni, e Antonio Zitti, dirigente del comune di Narni. L’ inchiesta, condotta dal pm di Terni Elisabetta Massini, è derivata da quella principale sui presunti ammanchi alla Curia di Terni e riguarda presunte irregolaritĂ  nella gara per la vendita all’ asta, da parte del comune, del Castello San Girolamo di Narni. Alla gara partecipò, senza aggiudicarsela, una associazione temporanea di imprese della quale era capofila l’ istituto diocesano per il sostentamento del Clero della Curia di Terni.

Personale della squadra mobile di Terni e finanzieri del nucleo speciale di polizia valutaria stanno eseguendo a Narni il sequestro, disposto dall’ autoritĂ  giudiziaria, del castello di San Girolamo. Il maniero è al centro dell’ inchiesta il relazione alla gara indetta dal comune di Narni per la vendita all’ asta.

http://www.ansa.it/

Newsletter