Corteo per diritto casa, tensione con la polizia ferita una ragazza in via dei Fori Imperiali

0
1.201 Numero visite
La manifestazione dei movimenti per la casa: la ragazza ferita e sanguinante

Scontri tra le forze dell’ordine e i manifestanti del movimento per la casa che sfilavano verso il Campidoglio

ROMA – Scontri e tensione in via dei Fori Imperiali dove un migliaio di manifestanti per il diritto alla casa stava sfilando in corteo fino a piazza Santi Apostoli. Una ragazza di 22 anni è rimasta gravemente ferita, riportando 15 punti di sutura alla testa, e altre 5 persone sono rimaste contuse. Dalla ricostruzione dei testimoni i feriti sono stati colpiti dalle manganellate delle forze dell’ordine.

LA PROTESTA. IL VICESINDACO NIERI IN PIAZZA PER PLACARE LA RABBIA DEI MANIFESTANTI

La manifestazione dei movimenti per la casa: la ragazza ferita e sanguinante
La manifestazione dei movimenti per la casa: la ragazza ferita e sanguinante

LA DINAMICA DEGLI SCONTRI – I manifestanti all’altezza dell’altare della Patria, prima di entrare in piazza Venezia si sono trovati davanti una ventina di altri manifestanti de La Destra, appena scesi dal Campidoglio, dove erano stati cacciati per una manifestazione non autorizzata. Le forze dell’ordine vista la situazione di pericolo sono intervenuti sul corteo dei movimento per la casa per bloccarlo. Da qui lo scoppio dei tafferugli tra manifestanti e polizia.

Fori imperiali, scontri con la polizia: ferita giovane

Fori imperiali, scontri con la polizia: ferita giovane    Fori imperiali, scontri con la polizia: ferita giovane    Fori imperiali, scontri con la polizia: ferita giovane    Fori imperiali, scontri con la polizia: ferita giovane    Fori imperiali, scontri con la polizia: ferita giovane

I TESTIMONI – Alcuni partecipanti al corteo hanno riferito che «La polizia ha colpito la ragazza con il manganello in testa. Era una manifestazione pacifica», hanno detto

 

Il vicesindaco Nieri incontra i manifestanti in piazzaIl vicesindaco Nieri incontra i manifestanti in piazza

GLI SCONTRI – All’urlo «siamo tutti antifascisti» e «lotta libera» è partita una carica dei manifestanti contro la polizia che ha bloccato il corteo a piazza della Madonna di Loreto, mentre i manifestanti avrebbero voluto raggiungere piazza del Campidoglio e incontrare esponenti della nuova giunta del sindaco Marino. Il vicesindaco Luigi Nieri è sceso dai suoi uffici per incontrare i manifestanti ma le tensioni non si placano: è stato accolto con slogan come «Via via la polizia» e «Roma libera». La rabbia degli attivisti è rivolta agli esponenti de ’La Destra’ a cui, invece, sarebbe stato dato il via libera ad entrare in piazza. Anche l’assessore alle Politiche abitative, Daniele Ozzimo, è sceso in via dei Fori Imperiali. Nieri e Ozzimo si sono recati anche dalla ragazza ferita, per la quale è arrivata subito dopo un’ambulanza.

 

 

Un giovane dopo la carica Un giovane dopo la carica

TENSIONE CON LA POLIZIA – La protesta dei «Movimenti di Lotta per la Casa» è partita dal Colosseo. Ai manifestanti non è stato dato il permesso di raggiungere la piazza del Campidoglio perchĂ© c’è in corso un allestimento per un concerto che si svolgerĂ  in serata.

 

L’ICONTRO CON L’ASSESSORE – I manifestanti attendono l’arrivo da Palazzo Senatorio dell’assessore capitolino alla Casa, Daniele Ozzimo, che dovrebbe illustrargli come intende rispondere il Comune alle loro istanze. Tutta la zona dei Fori e del Campidoglio è presidiata da polizia e carabinieri.

Redazione Roma online

Newsletter