Papua Nuova Guinea, 18enne decapita il padre che abusa di lei. Il villaggio la difende

0
1.316 Numero visite

SYDNEY – Una ragazza di 18 anni della Papua Nuova Guinea ha decapitato suo padre dopo che quest’ultimo l’aveva violentata.

In Nuova Guinea
In Nuova Guinea

Lo riporta oggi un quotidiano locale, il Post-Courier precisando che i capi villaggio si rifiutano di consegnare l’assassina alla polizia ritenendo che l’uomo si sia meritato la sua ‘punizione’. Secondo il Post-Courier, la scorsa settimana la giovane era stata violentata ripetutamente dal padre quarantenne, che aveva approfittato dell’assenza della madre e dei tre fratelli.

«La ragazza ha fatto ciò che ha fatto a causa delle cattive azioni del padre, che l’ha traumatizzata. È per questo che abbiamo deciso che resterà nel villaggio», ha detto il pastore Lucas Kumi.

http://www.ilmessaggero.it

 

Newsletter