Uomo ucciso in strada a colpi di pistola

0
972 Numero visite

Giallo nel quartiere Collatino, sessantenne incensurato freddato davanti a farmacia: il killer ha mirato alla testa

collatino--180x140
Via Giorgio Morandi, dove è avvenuto l’omicidio (foto da Google street)

ROMA – Giallo nella Capitale. All’alba di martedì 28 maggio un sessantenne incensurato è stato ucciso con un colpo di pistola alla testa davanti alla farmacia di viale Giorgio Morandi, nel quartiere Collatino. La vittima si chiamava Claudio D’Andria, 62 anni. E’ stato ucciso sotto casa mentre portava a spasso i cani. Non è ancora chiaro se il killer abbia agito da solo o in un gruppo di fuoco. Sul posto è intervenuta la polizia, che avrebbe recuperato un bossolo. Non si esclude alcuna ipotesi.

 

Il luogo dell'agguato all'antiquario in via Sisto IV a gennaio (foto Proto)Il luogo dell’agguato all’antiquario in via Sisto IV a gennaio (foto Proto)

SCIA DI DELITTI – Se si eccettua l’attentato davanti a Palazzo Chigi di fine aprile, un episodio no riconducibile alla criminalitĂ  organizzata, l’ultima sparatoria a Roma risale al primo marzo 2013, quando un ex brigatista rosso venne ucciso in un conflitto a fuoco nel quartiere Esquilino, durante una rapina ad un portavalori. A gennaio, un antiquario con bottega in via dei Coronari era stato assalito per strada vicino a casa, in via Sisto IV, e ferito al volto con tre colpi di pistola. Altre sparatorie con una vittima e un ferito grave si erano verificate nel giugno e nel luglio 2012. Un morto e un ferito in una tentata rapina a due gioiellieri in aprile dello stesso anno. Due feriti in un conflitto a fuoco in strada a maggio. Ma risale al 2011 il record di agguati e scontri armati nella Capitale: 20 sparatoriecon 6 feriti in pieno centro storico.

 

Rinaldo Frignani e Redazione Roma Online

http://roma.corriere.it/r

Newsletter