Ticket più “salati” dal 2014, fino a 350 euro a testa

0
1.320 Numero visite

Ma nel 2012 calo dell’8,5% della domanda

ospedale
Ospedale

No ai superticket. L’appello arriva dall’Agenas, l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali che stima la crescita del costo annuo a persona per la compartecipazione alla spesa sanitaria tra i 300 e 350 euro, più del doppio rispetto alla spesa attuale che si aggira intorno ai 150 euro. Lo scatto sarebbe effetto del nuovo superticket che enterà in vigore a partire dal primo gennaio 2014 per portare nelle casse dello Stato altri 2 miliardi di euro in aggiunta ai 2,2 miliardi già incassati per le prestazioni specialistiche a partire dai rincari varati nel luglio 2011. Una previsione che si scontra, però, secondo Giovanni Bissoni, presidente dell’Agenzia, con la “fuga” degli italiani dagli ambulatori pubblici. Secondo l’Agenas c’è stato un crollo dell’8,5% soprattutto delle visite specialistiche nelle 11 Regioni esaminate che rappresentano l’80% della popolazione residente.

 

Secondo l’Agenas la strada non è rendere i ticket più salati, ma estendere la platea della compartecipazione alla spesa sanitaria: per specialistica ed esami paga il ticket il 25% degli italiani, spendendo in media 150 euro a testa.

 

di Red. (10/05/2013)

http://salute24.ilsole24ore.com

 

Newsletter