I primi santi di papa Francesco

0
1.957 Numero visite

Roma, 12-05-2013

Decine di migliaia di persone affollano dalle prime ore del mattino piazza San Pietro, dove papa Francesco celebra la canonizzazione dei suoi primi santi: gli 800 martiri di Otranto, la prima santa colombiana e una suora messicana.

francesco-messa-3_280xFreeSulla facciata della basilica, come e’ tradizione, sono stati appesi i drappi con l’effige dei nuovi santi. Papa Francesco “eredita” questi santi da Benedetto XVI, che lo scorso 11 febbraio annuncio’ per il 12 maggio la loro canonizzazione, durante lo stesso concistoro in cui avrebbe poi pubblicato la propria decisione di rinunciare al pontificato.

“Mentre veneriamo i martiri di Otranto, chiediamo a Dio che sostenga tanti cristiani che proprio in questi tempi e in tante parti del mondo, adesso, ancora soffrono violenze e dia loro il coraggio della fedelta e di rispondere al male col bene”. Lo ha detto Papa Bergoglio, nell’omelia della canonizzazione di tre beati.

 

Prima santa colombiana
Il Papa esorta a “vincere indifferenza e individualismo, accogliendo tutti senza pregiudizi ne’ costrizioni, con amore, donando loro il meglio di noi stessi e soprattutto condividendo con loro cio’ che abbiamo di piu’ prezioso: il Cristo e il suo Vangelo”.

Lo ha detto nella omelia della messa per i suoi primi santi, citando la Laura Montoya, “prima santa nata nella bella terra colombiana” che, ha detto, “ci insegna ad essere generosi con Dio, a non vivere la fede da soli, come se fosse possibile vivere la fede in modo isolato, ma a comunicarla, a portare la gioia del Vangelo con la parola e la testimonianza di vita in ogni ambiente in cui ci troviamo”. Vedendo il “volto di Gesu’ riflesso nell’altro”, ha spiegato papa Bergoglio, possiamo vincere indifferenza e individualismo.

http://www.rainews24.rai.it/

Newsletter