FRATEL PATRIZIO ZUFFI a 90 anni dalla morte

0
32 Numero visite

Patrizio nacque a Pianoro-Bologna il 12 settembre1843.

Patrizio nel 1857 era uno dei più giovani manuali addetti ai lavori di adattamento dei nuovi locali dell’Istituto Gualandi di via Nosadella a Bologna. Lì scoccò la vocazione di seguire il Venerabile Giuseppe Gualandi e il suo carisma.

Nel 1865 assieme a sordi Giuseppe Morselli e Mariano Casaglia “si fece promotore di una pia associazione per l’educazione dei sordomuti”. Aveva gettato il seme per la nascita della Piccola Missione per i Sordomuti.

Dopo tanti anni passati a Bologna corre a far di tutto negli istituti dell’Opera Gualandi a Roma, a Firenze e a Teramo, dove trascorre gli anni della sua vecchiaia, “arrampicandosi per le colline teramane, meta frequente dei suoi passeggi, e rincorrere scherzosamente la camerata”.

Passò gli ultimi due anni della sua vita al Gualandi di Firenze, dove morì il 28 novembre 1928 e dove riposa al cimitero Al Pino.

Giuseppe Moschiano, nelle pagine della rivista Effeta (dicembre 1928) così iniziava il suo ricordo: “Settantadue anni di vita santamente e intensamente operosa trascorsi fra i sordomuti, in multiformi, provvidenziali mansioni di assistente, capo d’arte, maestro, economo…tutte egregiamente disimpegnate perché tutte conformi alla meravigliosa versatilità dell’ingegno, chiusi con una morte così preziosa agli occhi di Dio”.

P. Vincenzo Di Blasio

 

Newsletter